Forse uno standard per i diversi tipi di DRM

Aziende

Le quattro più grandi aziende del settore si sono accordate per iniziare a utilizzare standard comuni per il DRM

AMSTERDAM (THE NETHERLANDS). Sony Corp, Panasonic, Samsung e Philips vogliono collaborare per offrire al pubblico una nuova modalità di fruizione dei diversi contenuti protetti, in modo tale da non dover cambiare continuamente device (apparecchiature elettroniche). Si tratta di realizzare una interoperabilità fra i diversi sistemi di Digital Rights Management utilizzati dalle case tecnologiche. L’alleanza, chiamata Marlin Joint Development Association, promuoverà questo avvicinamento reciproco grazie a specifiche che verranno usate uniformemente dagli associati. Una prima versione dello standard uscirà nell’estate del 2005. StudioCelentano.it

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore