Forum PA 2009 guarda a E-gov 2012

Autorità e normative

Il ministro Renato Brunetta fa il punto sulle innovazioni nella PA e sul Piano e-gov 2012. Ogni anno la PA archivia una quantità di carta pari al volume del Duomo di Milano: il Premier Berlusconi, intervenuto a un evento Cisco, spiega che è l’ora di digitalizzare tutta la Pa. Voip e WiFi in università entro 18 mesi

Forum Pa 2009 presenta a Milano la sua ventesima edizione, che si terrà dall’11 al 14 maggio alla nuova Fiera di Roma. Il Ministero per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione Renato Brunetta e il sindaco del Comune di Milano, Letizia Moratt i, hanno organizzato un incontro – confronto tra governo, Pa e aziende per fare il punto sulle innovazioni nella PA e sul Piano e-gov 2012 .

A partire dalle linee guida dell’azione di governo e dagli obiettivi del Piano e-gov 2012 , Pa e imprese devono trovare un nuovo modello di partnership, all’insegna della meritocrazia, di nuove forme giuridiche di collaborazione e di affidamento focalizzate sulla qualità delle proposte.

La presentazione di Forum Pa ha visto la presenza dell’Ad di Microsoft Italia, Pietro Scott Jovane, di Sergio Rossi, Amministratore Delegato Oracle Italia, Fabio Pistella, Presidente del CNIPA, Luciano Martucci, Presidente Ibm Italia, Maria Grazia Filippini, Amministratore Delegato Sun Microsystems, Gianfilippo D’Agostino, Responsabile Direzione Top Clients Market & Networked IT Services Telecom Italia e Augusto Abbarchi, Amministratore Delegato Sap Italia.

E-gov 2012 si propone come un piano in grado di coinvolgere governo, autonomie locali e imprese, al fine di stringere una partnership necessaria per uscire dalla crisi. Il piano E-gov 2012, suddiviso in quattro ambiti, in 27 obiettivi, in una ottantina di progetti, si propone come un piano di e-government articolato e ambizioso.

Fa parte del piano E-gov 2012 anche il progetto di portare Voip e WiFi in università entro 18 mesi. Entro 12 mesi dovrebbero essere cosa fatta anche il servizio di iscrizione online e la verbalizzazione elettronica degli esami.

Il ministro Brunetta nei giorni scorsi ha anche presentato un’estensione del progetti ‘reti amiche on the job‘, che verra’ formalizzato a maggio, e vedrà l’approdo di un terminale n azienda per pagare multe e bollette o richiedere e ritirare certificati: il Progetto Reti Amiche vuole arrivare a 100.000 punti entro la fine dell’anno.

A Forum Pa si parlerà anche di banda larga e lotta al Digital Divide. Negli ultimi dieci anni lo sviluppo del settore Ict ha infatti rappresentato il più

importante volano di crescita economica europea, incidendo per oltre oltre il 25% (fonte: OCSE) e registrando fino allo 0,6% di crescita del Prodotto Interno Lordo (Pil) nei singoli paesi.

Temi portanti di Forum Pa 2009 saranno: dematerializzazione della documentazione cartacea; Amministrare 2.0 (infrastrutture, Strumenti e Strategie per una Nuova Cittadinanza Digitale); l’accesso alla banda larga (ad oggi circa il 43% dei comuni soffre il Digital Divide e l’Italia è spaccata in due).

Forum Pa 2009 si snoderà attraverso Zoom tematici , eventi , convegni classici , non-convegni , colloqu i e 2 ulteriori modalità di confronto in mostra: OfficinePA e Master Diffuso .

Mentre si svolge la presentazione di Forum Pa 2009, il Presidente Silvio Berlusconi, intervenuto all’inaugurazione del Cisco Business Center, ha spiegato che ogni anno la PA archivia una quantità di carta pari al volume del duomo di Milano: il Premier Berlusconi afferma che bisogna cambiare tutto e scommettere sulla digitalizzazione, approfittando anche della recessione, per contrastarla e voltare pagina rispetto all’attuale Pa, definita “burocratica, inefficiente, costosissima e antiquat a“.

Leggi anche: Berlusconi: avanti con la PA digitale

Per essere aggiornato sulle ultime notizie del mercato, iscriviti alle newsletter di NetMediaEurope, clicca qui

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore