Foto digitalizzate con gli scanner fotografici Hp a sei colori

Stampanti e perifericheWorkspace

Novità in casa Hp con gli scanner a sei colori a 96 bit, che trasformano in
digitale vecchie foto, diapositive e pellicole.

I nuovi scanner fotografici Hp Scanjet G4010 e Hp Scanjet G4050 sono dotati della nuova tecnologia Hp che suddivide l’immagine in sei colori (rosso, arancione, giallo, verde, ciano e blu) ottenendo una scansione più realistica e intensa rispetto a quelle realizzate con i tradizionali scanner a tre colori. Ciascuno dei sei colori viene campionato a 16 bit per pixel, in modo da restituire immagini a 96 bit eccezionalmente ricche di dettagli e con una risoluzione di ben 4.800×9.800 dpi. Questa importante innovazione permette di convertire foto, pellicole e diapositive in splendide copie digitali dai colori vivaci, per poi realizzare ristampe di qualità eccellente. Grazie alle tecnologie Hp Real Life, inoltre, è possibile correggere difetti come gli occhi rossi, ripristinare i colori sbiaditi e far risaltare i dettagli delle aree scure ricorrendo alla funzione Adaptive Lighting. Gli scanner sono dotati di una speciale funzione integrata nell’hardware per la rimozione della polvere e dei graffi che elimina automaticamente tali difetti prima di creare l’immagine. La tecnologia funziona effettuando la scansione in due passaggi: il primo avviene tramite la normale lampada (CCFL) per raccogliere le informazioni sull’immagine, il secondo con un Led a infrarossi che crea una mappa delle aree contenti difetti (polvere e/o graffi) da rimuovere. Sul mercato in questi giorni, Hp Scanjet G4010 è disponibile a 149,00 euro e Hp Scanjet G4050 a 199,00 euro.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore