Fotocopie pirata blitz SIAE

AccessoriWorkspace

Continua la lotta alla pirateria libraria

Napoli – Quella delle fotocopie pirata e una pratica che danneggia gravemente sia gli autori, sia le case editrici che si trovano espropriate di una parte cospicua delle loro entrare, come rende noto SIAE in un comunicato stampa. La normativa sul diritto dautore, come si sa, prevede, infatti, la possibilita di fotocopiare per uso personale, non oltre il 15% delle pagine di ciascuna pubblicazione. Prima dellentrata in vigore della legge 248/2000 era del tutto vietato fotocopiare le opere protette dal diritto dautore. La legge riconosce in favore di autori ed editori un compenso, per la riproduzione di opere a stampa tramite fotocopia, xerocopia o sistemi analoghi, che non e a carico dellutente (il singolo cittadino, lo studente..), ma dei responsabili dei punti o centri di riproduzione (copycenter, biblioteche ecc.). Si tratta di disposizioni legislative in vigore da tempo, sia pure con modalita diverse, in altri Paesi europei. [ STUDIOCELENTANO.IT ]

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore