Fra un anno le nuove norme UE sulla Privacy 2.0 nell’era di Facebook

Autorità e normativeMarketingSicurezzaSorveglianza

Anche la Privacy ha bisogno di un aggiornamento. Con l’upgrade della normativa, la Commissione vuole concedere più potere ai Garanti Privacy e tagliare la burocrazia per le aziende

Ogni utente digitale deve poter gestire i propri dati in piena libertà, senza diventare vittima della memoria “da elefante” dell’era digitale. L’Unione europea (UE) vuole aggiornare le regole della privacy, nate prima del Web, all’era di Facebook e Google. La Rete mette in risalto il potere della “memoria digitale”; ma se questa viene applicata alla storia ha un senso, se invece è applicata su un teenager (nativo digitale che ha il diritto di crescere, fare errori e imparare dai propri errori) è ben altra cosa: i nativi digitali devono poter godere del diritto all’oblio.

L’Unione europea chiede norme sulla privacy più severe per dare nelle mani degli utenti di Internet un maggiore controllo sui dati digitali immessi in Rete. Gli utenti devono avere le redini della propria “vita digitale” e monitorare su come gestiscono i dati siti di social network (Facebook, MySpace o Twitter) o motori di ricerca come Google. Le informazioni sugli utenti sono preziose per attrarre pubblicità mirata.

La UE metterà a punto la nuova normativa sulla privacy il prossimo anno, dopo consultazioni pubbliche. La vecchia legislazione è vecchia di 15 anni e sorpassato dall’era del Web. La Commissione vuole concedere più potere ai Garanti Privacy negli Stati membri dell’Ue, e effettuare l’upgrade le regole sulla privacy nelle attività di polizia.

Ma soprattutto la UE vuole armonizzare la legislazione nei 27 Stati per tagliare la burocrazia per le aziende. Mezza Europa, oltre al Canada, ha aperto inchieste su Google Street View, il servizio che ha collezionato dati privati “inavvertitamente” dalle reti WiFi non protette. Da questa “debacle” sulla Privacy è scattata la necessità di un upgrade delle regole per la riservatezza dei cittadini nel Web 2.0.

La Privacy è la Cenerentola di Internet?
La Privacy è la Cenerentola di Internet?
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore