Freecom Hard Drive Pro 400GB

CloudServer

Più velocità per il backup.

La famiglia Hard Drive Pro si caratterizza per la presenza dell’interfaccia di connessione eSata, oltre all’immancabile Usb 2.0. Abbiamo provato il modello con capacità di 400 Gbyte che rappresenta la taglia media: sono infatti disponibili modelli da 250 Gbyte e quello da 500 Gbyte. L’aspetto esteriore dell’unità è il classico box in alluminio con due tasti retroilluminati blu: uno per l’accensione dell’unità e uno per lanciare il backup dei dati. La struttura si è dimostrata tuttavia molto solida, a differenza della media, e ben rifinita, anche se un po’ troppo pesante (1,47 Kg) da portare con sé nel caso di backup dati tra Pc dell’ufficio e casa. Anche se l’unità è alimentata attraverso la rete elettrica e dispone del tasto di accensione, è in grado di disattivarsi allo spegnimento del Pc senza necessità di intervento da parte dell’utente. Dalle nostre prove abbiamo rilevato, come logico aspettarsi, prestazioni decisamente superiori attraverso il collegamento eSata rispetto all’Usb 2.0. La differenza più eclatante si ravvisa nella velocità media di lettura, 55,3 Mbyte/s con interfaccia eSata rispetto ai 27 Mbyte/s del collegamento Usb. Meno eclatante ma comunque apprezzabile il miglioramento ottenuto in scrittura, 25,3 Mbyte/s contro 19,1 Mbyte/s. La dotazione software è realizzata totalmente da Freecom e si compone di un software per il backup dei dati, che permette anche di programmare quotidianamente o settimanalmente l’operazione, e di una serie di interessanti utility. Tramite queste è possibile impostare sull’hard disk una directory dove i dati saranno memorizzati in modalità cifrata e un’altra directory dove i dati verranno sincronizzati automaticamente col Pc una volta connessa l’unità. Chi possiede una scheda madre fornita di interfaccia eSata può dunque sfruttare appieno le potenzialità di questa unità, che ottiene buone prestazioni anche attraverso la connessione Usb. Il prezzo è comunque allineato con altre unità esterne a doppia interfaccia.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore