Friendster al capolinea

MarketingNetworkSocial media
Digg venduto a Betaworks per 500 mila dollari

Il pioniere dei social network Friendster chiuderà i battenti il prossimo 31 maggio

Il Web 2.0 che non ha avuto il successo sperato, nell’era di Facebook, chiude i battenti. Succede a Google Video (che invita a passare a YouTube), è successo alla piattaforma di blogging di Microsoft, Windows Live Spaces (che ha suggerito agli utenti di migrare a WordPress), oggi a Friendster. Il pioniere dei social network Friendster esalerà l’ultimo respiro il 31 maggio. Gli account rimarranno attivi, ma saranno cancellati foto, commenti, post e altri contenuti digitali dei profili.

Friendster è stato sorpassato prima da MySpace e poi da Facebook. A fine 2009 venne ceduto a MOL, un’azienda della Malaysia di pagamenti digitali. Il resto è storia nota. el 2009 l’anti Facebook contava 115 milioni di utenti registrati, di cui 75 milioni ubicati in Asia, e il 90% del suo traffico Internet arrivava dalla regione Asia-Pacifico.

Dopo il disastro di GeoCities (chiuso da Yahoo! senza troppi scrupoli qualche tempo fa), bisogna stare attenti a chiudere un sito: per rispetto degli utenti, bisogna sempre consigliare un’alternativa e dare il tempo di migrare.

Friendster, il social pioniere chiude
Friendster, il social pioniere chiude
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore