Fronti aperti per Motorola

AziendeMercati e Finanza

Dagli smartphone al Wimax all’IpTv

Non è solo Palm a soffrire la concorrenza di Rim e Nokia sul mercato degli smartphone . Anche Motorola sta pensando seriamente ai suoi problemi di prodotto nel campo dei servizi email e di social networking. Motorola dispone di una tecnologia di push email , acquisita insieme alla società Good Technology, che sta facendo la sua comparsa sui terminali della serie Q. Ma uno degli effetti della campagna mediatica sul nuovo iPhone di Apple è stato di attirare l’attenzione dei consumatori sulle funzioni multimediali per la mobilità che possono celarsi all’interno di uno smartphone: video e altri contenuti ?ricchi? sono le nuove frontiere del social networking in mobilità, insieme alla email di tipo wireless. Insomma l’intera esperienza dell’utente nel mondo dell’internet fissa si sta spostando vero la mobilità.

Secondo gli analisti del settore, Motorola dovrebbe poi godere di un buon posizionamento anche sul fronte delle infrastrutture, vale a dire le soluzioni di Tv su Ip e i sistemi di trasmissione Wimax e WiFi.

Restano però i problemi finanziari della divisione di Motorola che si occupa di terminali: realizza i due terzi dei ricavi, ma non farà profitti quest’anno. Tutto è affidato al successo sul mercato americano della seconda generazione dei cellulari della linea Razr. Una delle critiche che fanno gli esperti alla società è di essersi concentrata ed aver avuto successo sulla forma e l’estetica dei cellulari: ma ora è il momento delle funzionalità più avanzate.

Tra le diverse attività di Motorola vi è anche quella di una divisione, piccola ( 8 % delle vendite), ma in crescita, che si occupa di set-top box, e reti video digitali. Il servizi di video on demand su internet dell’inglese Bt è un recente successo di Motorola. Bt ha utilizzato la funzionalità di codifica VODxchange di Motorola nella soluzione IPTV del nuovo servizio Vision Sports che offre ai clienti del Regno Unito un servizio per lo sport su IpTv di nuova generazione. VODxchange è stato specificamente progettato per offrire la miglior codifica Mpeg-4 on-demand con alta qualità di immagine per larghezze di banda limitate. Motorola VODxchange è una soluzione completa di codifica in tempo reale per la definizione standard e l’alta definizione.

Nel corso del recente Ibc 2007 di Amsterdam , Motorola ha presentato anche una serie di servizi di nuova generazione come Follow Me Tv (che consente di trasferire i contenuti televisivi tra differenti set-top presenti in casa) e servizi on-demand come Time-Shifted Tc . Per consentire ai service provider di distribuire video nella modalità che preferiscono, Motorola offre servizi video di nuova generazione in ambienti fissi e mobili con DVB-H, Dsl, Gigabit Passive Optical Network (Gpon), cavi e soluzioni ibride. Una serie di acquisizioni negli ultimi 12 mesi hanno rafforzato il ruolo di Motorola nel mercato dei video mettendola in grado di distribuire un’ampia gamma di contenuti video e servizi per ambienti domestici in modalità set-top, modem o mobile .

L’IpTv è in crescita. Il numero di utenti aumenterà dagli attuali tre milioni a più di 50 milioni nei prossimi cinque anni, ma sono i servizi aggiuntivi resi possibili dall’Ip ciò che attrarrà maggiormente gli abbonati: sicurezza domestica, musica, giochi e nuove potenzialità pubblicitarie rendono il settore molto interessante, con una crescita prevista a 20 miliardi di dollari entro il 2011.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore