Frost & Sullivan commenta il primo trimestre in calo di Telecom

AziendeMercati e Finanza

Sono in declino utili e fatturato, ma gli utenti in banda larga ammontano a 6,8 milioni e la stabilizzazione del debito è una notizia positiva

I ricavi di Telecom Italia ammontano a 6.793 milioni di euro, con una riduzione del 6,7%. L’indebitamento finanziario netto al 31 marzo 2009 è pari a 34.518 milioni di euro, in aumento di 479 milioni di euro rispetto al 31 dicembre scorso. Il fisso è calato del 2%. Gli utenti in banda larga ammontano a 6,843,000 pari a 18.3 euro al mese in ARPU. Gli utenti dell’IPTV si attestano a quota 365,000.

Pur non essendo una trimestrale brillante, Frost & Sullivan vede come positiva la stabilizzazione finanziaria: 70% del debito è fisso e 4.6 miliardi di liquidità sono una garanzia. Nonostante le pesanti ristrutturazioni e la recessione, la trimestrale è meno peggio del previsto. L’Ad Bernabè l’ha definita soddisfacente.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore