Fsc, primi server Intel a 32 e 64 bit

Management

Questa nuova famiglia presenta anche altre importanti novità tecnologiche, come un innovativo sistema di raffreddamento denominato cool-safe

Fujitsu Siemens è tra i primi costruttori di server al mondo a presentare unità basate sui nuovi processori Intel Xeon dotati della tecnologia Emt64t (Extended memory 64 technology) che consente di gestire applicazioni che operano sia a 32 sia a 64 bit.I nuovi modelli,disponibili sia in versione rack,sia tower, danno vita alla famiglia Primergy S2 che si compone di quattro tipologie di unità:Tx200 e Tx 300 (i tower),Rx200 e Rx300 (i rack). Le novità tecnologiche che Fujitsu Siemens propone con questa nuova famiglia di server non si limitano però ai processori Intel Xeon compatibili con le piattaforme a 32 e 64 bit,ma integrano anche un innovativo sistema di raffreddamento denominato cool-safe.Quest’ultimo è un meccanismo di raffreddamento ad aria ideato dai laboratori di ricerca della società nippo-tedesca per rendere maggiormente flessibile e affidabile l’impiego delle neonate unità,anche in contesti come,per esempio,gli armadi rack ad alta densità.Ciò riduce sensibilmente gli spazi necessari per alloggiare i server,aspetto che contribuisce in modo significativo alla riduzione dei costi legati al Tco (Total cost of ownership). Caratteristiche di primo livello anche nell’ambito dell’affidabilità architetturale dei sistemi. Ciò è garantito dalla possibilità di sostituire a caldo componenti come i dischi fissi, i moduli di memoria, le schede aggiuntive montate su slot di tipo Pci-X, gli alimentatori. Sono inoltre ridondate funzionalità come il Raid 5 integrato, al quale è affidato il controllo delle sotto-unità di storage, le connessioni alla rete locale e anche le ventole deputate a garantire il raffreddamento. Il tutto risulta determinante per garantire la costante disponibilità dei dati, aspetto irrinunciabile per qualsiasi azienda, indipendentemente dalla sua dimensione o dal settore nel quale opera. Giuseppe Magni, direttore marketing di Fujitsu Siemens, ha affermato, non senza una punta di entusiasmo, come questi nuovi server si propongano al mercato quale soluzione ideale per la realizzazione di datacenter ad alta flessibilità, capaci quindi di crescere in modo efficace con il crescere delle esigenze dell’impresa, nonché capaci di rendere più semplice e graduale il passaggio dalle piattaforme software che operano a 32 bit a quelle che invece lavorano a 64 bit. Completa la dotazione dei nuovi Primergy S2 rack e tower la scelta del costruttore di venderli unitamente al software di gestione Serverview,che offre agli amministratori di sistema la possibilità di tenere sotto costante controllo ogni singola unità anche in modalità remota (si ha quindi la visione anche dei server installati e operativi presso le eventuali sedi distaccate).

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore