Fsf fa causa a Cisco per violazione della Gpl

Workspace

Free Software Foundation accusa i prodotti Linksys di aver violato la nota licenza “open source”

Cisco è finita nel mirino della Free Software Foundation. Fsf, del guru del software libero Richard Stallman, accusa i prodotti Linksys di aver violato la nota licenza “open source” della GNU General Public Licence (Gpl).

I brevetti sotto licenza Gpl violati sarebbero numerosi: inclusi GCC, binutils, e GNU C Library.

I modelli di Linksys, di Cisco, incriminati sono: EFG120, EFG250, NAS200, SPA400, WAG300N, WAP4400N, WIP300, WMA11B, WRT54GL, WRV200, WRV54G e WVC54GC e nel programma Quick-VPN.

Cisco acquisì Linksys nel 2003 per 500 milioni di dollari. Csco ha detto a Vnunet.com di sperare di raggiungere un accordo, aveno già in passato collaborato con Fsf.

A maggio , dopo anni di contesa,Skype è stato riconosciuto colpevole di violazione della General Public License (Gpl). La licenza della Free Software Foundation, o meglio Gpl-violations.org, ha vinto in tribunale alla prima corte di giudizio di Monaco.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore