Fujifilm, nuova bridge e tris di compatte

AccessoriMarketingWorkspace
3 0 Non ci sono commenti

Arrivano quattro nuove fotocamere Fujifilm, sono compatte, bridge e impermeabili. Disponibili da marzo a un prezzo tra i 600 e i 200 euro. Sono Fujifilm X-A2; la compatta Fujifilm XQ2; FinePix XP8 per scattare fino a 15 metri di profondità, e la bridge con lo zoom 50x FinePix S9800

Fujifilm inizia il 2015 proponendo quattro nuove fotocamere. Una nuova camera con ottica intercambiabile la Fujifilm X-A2; la compatta Fujifilm XQ2; un’impermeabile per ogni situazione, la FinePix XP8; e un’ultima bridge con lo zoom 50x FinePix S9800.

Si tratta di proposte di fascia consumer, tutte disponibili da marzo a un prezzo che varia dai 539 euro di Fujifilm X-A2 a scendere con la proposta a 379 euro per Fujifilm XQ2. La fotocamera impermeabile sarà disponibile invece per 199 euro e infine la bridge al prezzo di 299 euro. Ma vediamo nei dettagli i singoli modelli.

Fujifilm X-A2

Si tratta del primo modello della seria X con un display LCD che si può inclinare fino a 175 gradi, quindi una saggia concessione agli autoscatti; con tutte le funzionalità Eye Detection AF, Auto Macro AF e Multi-Target Multi AF, per una rapida e accurata messa a fuoco automatica X-A2 viene proposta in due kit o con XC16-50mm F3,5-5,6 OIS II (al prezzo segnalato) oppure per 150 euro in più con con XC16-50mm F3,5-5,6 OIS II + XC50-230mm F4,5-6,7 OIS II. Questa seconda proposta ci sembra la più completa e interessante. Fujifilm X-A2 si presenta con il sensore da 16,3 Megapixel APS-C, che offre un armonioso effetto bokeh in macro con la massima apertura del diaframma,  il processore di immagine EXR e chi conosce il mondo Fujifilm apprezzerà anche su questo modello la simulazione di pellicola Classic Chrome.

X-A2_Front_Silver-r44
Fujifilm X-A2

Range di sensibilità ISO tra 200 e 6400, estensibili per evitare l’effetto mosso negli ambienti poco illuminati fino a 25600 ISO. Questa fotocamera è particolarmente indicata a chi inizia a muovere i primi passi nel mondo della fotografia, con un buon margine comunque per esprimere la propria creatività, per esempio sfruttando i filtri Toy Camera, Miniture, Dynamic Tone, Pop Color, Sfocus, High Key, Low Key e Partial Color. Possono essere realizzati anche i video in HD a 30 fps. Questa fotocamera sfrutta la app Fujifilm Camera Application per il trasferimento immediato degli scatti su smartphone e tablet. Nella proposta privilegiamo il kit con le ottiche più completo perché in pratica per 150 euro in più soddisfa tutte le esigenze più comuni riguardo il parco ottiche comprendo dalla focale 24mm fino al medio tele 350 mm. A corredo già oltre alla custodia e a un’impugnatura ‘aumentata’ anche i tubi per la macro MC-EX-11 e MCEX-16.

 

Fujifilm XQ2

Rientra invece decisamente tra le compatte tout court la proposta XQ2, che mantiene la qualità di immagine e le funzionalità avanzate della serie X, ma senza ottica intercambiabile. La compatta XQ2 è dotata di un obiettivo zoom F1.8 4x, dotato di quattro elementi asferici e tre elementi a bassa dispersione (tutte le superfici delle lenti sono trattate con l’esclusivo rivestimento HT-EBC di Fujifilm che riduce i riflessi e le immagini fantasmae), XQ2 condivide diverse qualità del modello  Fujifilm X30, che abbiamo testato proprio sui nostri siti compreso il medesimo sensore X-Trans CMOS II da 2/3”, il processore EXR Processor II, l’evoluto sistema AF e la nuova modalità di simulazione pellicola Classic Chrome.

Fujifilm X-Q2
Fujifilm X-Q2

In un corpo macchina nel complesso molto sottile, ma con un’ottima presa e con un display da 3 pollici con angolo di visualizzazione orizzontale e verticale di 85 gradi, viene meno con XQ2 anche la perplessità riguardo il ritardo di scatto che per questo modello è di appena 0,015 secondi, con un sistema AF che conclude il suo compito in appena 0,06 secondi. Il sistema AF è in grado di commutare automaticamente tra la modalità a Contrasto a quella in rilevamento di fase che è più veloce, ma lavora meno bene della prima in condizioni di luce scarsa. Per quanto riguarda la condivisione degli scatti anche XQ2 sfrutta Fujifilm Camera Application, così come presenta le medesime caratteristiche del modello maggiore, per l’utilizzo dei filtri e la simulazione delle pellicole tradizionali.

SCHEDA TECNICA Fujifilm XQ2

Fujifilm FinePix XP80

Tra le nuove proposte, FinePix XP80 è la tuttofare. Con il suo sensore da 16,4 Megapixel, ancora connettività WiFi, la caratteristica più importante di FinePix80 risponde agli standard IP68, quindi permette gli scatti fino a 10 metri di profondità (IPX8), e può cadere da poco meno di 2 metri di altezza senza guastarsi. Ottima anche in montagna perché lavora fino a -10 gradi centigradi. Il display posteriore è ben visibile in qualsiasi condizione di luminosità perché vi è stato applicato un rivestimento antiriflesso e il sensore di luminosità.

E’ possibile eseguire riprese video full hd, ed è presente un filtro antivento (utile sia al mare sia in montagna). L’ottica è uno zoom 5x con focale minima da 28mm. FinePix XP80 è campionessa anche di velocità perché con risoluzione ridotta a 2 Megapixel può scattare fino a 60fps, che si riducono a 10fps in piena risoluzione.

FinePix XP80
FinePix XP80

SCHEDA TECNICA FinePix XP80

Fujifilm FinePix S9800, ancora una bridge

Le bridge hanno vissuto il loro periodo d’oro anni fa, ma c’è ancora mercato anche per queste ‘semi ingombranti’, con ottica non intercambiabile e zoom 50x, che sembra promettere di adattarsi a qualsiasi ripresa, salvo poi accorgersi che la luminosità è importante e le bridge non sono veramente il massimo, in questo caso si parla di f2.9-f6.5, un dato che comunque non ci stupisce e ci invoglia a far ben riflettere il consumatore.

Finepix S9800
Finepix S9800

Non è la qualità delle immagini a essere compromessa, piuttosto la possibilità di uno scatto realmente disinvolto sfruttando tutte le focali, in qualsiasi condizione di luminosità. Nella proposta di questa ottica il progetto prevede 3 elementi asferici e 2 elementi ED per minimizzare le aberrazioni e garantire risultati di elevata qualità per tutta la lunghezza focale. La nitidezza dell’immagine è assicurata dal sistema “lens shift” di stabilizzazione dell’immagine che riduce gli effetti dovuti al movimento della fotocamera, specialmente quando si utilizzano elevate lunghezze focali.

Fujifilm promette però un ottimo sistema di stabilizzazione a cinque assi, che tornerà ancora più utile nelle riprese video full hd. FinePix S9800 lavora con un sensore di 16,2 Megapixel, sensibilità massima di ISO 12800.

Fujifilm Compatte Gen 2015

Image 1 of 7

Fujifilm poker di compatte

Qui i dettagli tecnici di tutti i prodotti:

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore