Fujifilm X-Pro2, la serie X ha una nuova ammiraglia

AccessoriWorkspace
0 1 Non ci sono commenti

Fujifilm X-Pro2 è la nuova ammiraglia della serie X, le mirrorless professionali di casa Fujitsu con ottica intercambiabile. X-Pro2 arriva con nuove tecnologie Hybrid Viewfinder e nuovo sensore.

Fujifilm inizia l’anno con una serie di annunci per la sua famiglia di fotocamere della serie X e, su tutti, presenta la nuova ammiraglia Fujifilm X-Pro2 con il mirino ibrido, e il nuovo sensore X-Trans III da 24 Megapixel. E’ la prima fotocamera ad ottica intecambiabile con il mirino ibrido che incorpora tecnologie ottiche ed elettroniche. Hybrid Viewfinder (qui nella versione sulla X-Pro1) – il mirino ibrido – su questo modello si presenta in una versione più avanzata rispetto alla proposta sui precedenti modelli della serie X, coniuga infatti i vantaggi di un mirino ottico e la naturalezza dei un telemetro ottico, con quelli di un mirino elettronico in cui parametri come il bilanciamento del bianco, esposizione, e precisione della messa a fuoco possono essere subito controllati.

09_X-Pro2_BK_FrontLeft_35mmF1.4-r67
Fujifilm X-Pro2

L’altra novità importante è il sensore X-Trans CMOS III da 24,3 MP con filtro colore a matrice casuale che permette di rinunciare al filtro ottico passa-basso riuscendo comunque a ridurre l’effetto moiré e i ‘falsi colori’. E’ proprio il colore al centro degli sviluppi tecnologici in bella mostra sul nuovo modello. Su Fufjifilm X-Pro2 infatti arriva anche la simulazione della pellicola Acros per tonalità più morbide, neri profondi e texture che, secondo il produttore, sono notevolmente superiori alle modalità monocromatiche convenzionali. Per quanto riguarda la sensibilità alla luce, la nuova proposta Fujifilm mostra gamma di sensibilità estesa fino a 12.800 ISO. Nuovo processore sull’evoluzione di EXR Processor II.

Fufjifilm X-Pro2 si presenta con caratteristiche da prima della classe, con il corpo in lega di magnesio, resistente a spruzzi e polvere, con la finitura nera del modello procedente. Selettore tempi di pos, compensazione dell’esposizione e leva di commutazione del mirino sono ghiere e leve tutte fresate dall’alluminio per assicurare un raffinato design e la massima ergonomia. La meccanica prevede l’otturatore a tendina con velocità massima 1/8000 di secondo, sincro flash a 1/250 di sec e ovviamente l’otturatore meccanico.

Siamo curiosi di testare sul campo la scelta di incorporare il selettore di sensibilità ISO nel selettore dei tempi di posa. Così come la posizione ghiera di comando che è stata aggiunta al selettore di compensazione dell’esposizione. La selezione di questa funzione commuta l’operazione di compensazione dell’esposizione alla ghiera di comando frontale e amplia la gamma di ± 5 EV.

In più è disponibile un otturatore elettronico che consentirà di scattare fino a 1/32000 di secondo per affrontare tutte le situazioni di grande luminosità a tutta a apertura, un buon sistema per lavorare sulla profondità di campo anche all’aperto in scene sulla neve o in pieno sole. Grande novità che risulterà gradita, e che era un desiderata dagli utenti prosumer e professionisti, cui si rivolge la proposta, è finalmente il doppio slot per memorizzare le foto.

Fujifilm propone anche una rivisitazione della schermata del menu, ridisegnata, e ora con la funzione My Menu dove possono essere registrate 16 funzioni di utilizzo frequente, da combinare con i 16 elementi di Q Menu. E’ una soluzione esclusivamente software quella di Bright Frame Simulation una sorta di simulazione di luminosità aggiunta al mirino ottico per individuare l’obiettivo ottimale da usare. Per tutte le altre specifiche tecniche riportiamo qui di seguito la scheda tecnica completa come proposta dal produttore.

Fujifilm X-Pro2 arriva a febbraio 2016 al prezzo di 1.829,99 euro (Iva inclusa).

Scheda Tecnica Fujifilm X-PRO 2

Fujifilm X-Pro2_1 Fujifilm X-Pro2_2

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore