Fujitsu Siemens Computers: l’autunno porta nuovi notebook e più servizi

AziendeLaptopManagementMobility

Il futuro delle infrastrutture IT delle aziende è sempre più mobile, green e senza fili. Fujitsu Siemens Computers adegua la propria offerta con 25 prodotti business e servizi mirati

Da tempo il numero di unità di notebook vendute ha superato i PC, ora una ricerca Fujitsu Siemens Computers (FSC) rivela che l’85% delle aziende europee utilizza dispositivi mobile e ben il 35% dei computer installati nelle aziende del nostro continente è un notebook; se in termini assoluti sono le grandi imprese ad avere già sviluppato il passaggio da “fisso” a “mobile”, sono le aziende più piccole quelle che dimostrano una maggiore velocità nel passaggio dall’ hardware da scrivania alle soluzioni portatili e il nostro paese in questo senso supera la media europea e tocca l’89% di soluzioni notebook.

Design, durata delle batterie, green computing e tecnologia integrata 3G/UMTS sono i fattori decisionali degli uffici acquisti.

In questo contesto di mercato ben illustrato da Giuseppe Magni, Marketing Director Fujitsu Siemens Computers, si inserisce la nuova proposta business del produttore nippo-tedesco.

Fujitsu Siemens Computers propone ben 25 modelli tra notebook e desktop: 14 linee di portatili (sette LifeBook e sette Esprimo Mobile) e 11 desktop (otto Esprimo, un Celsius e due Futro). Oltre ai primi monitor a “zero-watt“. Fabrizio Falcetti , Product Manager Volume Professional, ne illustra le caratteristiche.

Nella fascia con il display sotto i 13 pollici, e il peso tra 1 e 2 Kg, si collocano i LifeBook della serie P8XXX e S6XXX oltre a Esprimo Mobile U, ai tablet con il pennino Lifebook T5XXX e T1, P1XXX e Stylistic STXXX. Nel segmento dei 14 pollici con il peso intorno ai 2 Kg invece i modelli delle famiglie Lifebook S7XXX e Esprimo Mobile M. Oltre i 15 pollici e i 2,5 Kg di peso i Lifebook serie E, H e gli Esprimo serie D e X, oltre a Esprimo Mobile V.

dettagliofujitsu.png

Il design comune a tutte le linee prevede una semplificazione delle interfacce di connessione, grazie a una chiara simbologia di colore bianco, per favorire la massima leggibilità in ogni situazione, accompagnata dall’utilizzo di led colorati. A differenza del settore consumer (con la serie Amilo in bianco e nero), il colore dominante in ambito business è ancora il nero, con l’evidente eccezione per i monitor “zero-watt” (cornice bianca).

Cattura l’attenzione la famiglia Esprimo Mobile che è equipaggiata con tecnologia di processore Intel Centrino 2 ed è disponibile in diverse serie: sia con grafica integrata che con scheda grafica dedicata (Esprimo Mobile X95XX), sia in una versione entry level per i lavori d’ufficio (Mobile V), sia come ultraportatile (Mobile U9210), che come macchina per tutte le occasioni (Mobile M9410). Esprimo Mobile, inoltre, propone su tutti i modelli il replicatore di porte, tastiera Spill Proof (protezione dal rovesciamento dei liquidi), sistema Shock Sensor per proteggere il disco fisso, chassis rigido e modulo Umts e Hsdpa (opzionale). Tra le novità l’assoluta compatibilità tra le diverse serie di docking station, alimentatori, alloggiamenti per unità ottiche, batterie.

lifebookt.png

FSC inoltre è convinta che il tablet non sia affatto defunto e, anche se riservato a particolari ambiti di utilizzo, propone nella famiglia Lifebook i modelli della serie T. In particolare il T1010 equipaggiato con Intel Centrino 2 (Celeron e Core 2 Duo) con schermo TouchPanel e pennino dedicato e LifeBook T5010 con tecnologia Active Digitizer, e modulo per HDD, unità ottica e batteria secondaria.

Per assicurare la massima mobilità e portabilità ricordiamo infine la nuova proposta, dal settore consumer, dell’Amilo Mini Ui 3250.

Nell’ottica di una sempre maggior attenzione al risparmio dei consumi merita una segnalazione la nuova proposta di display “Zero-Watt“. Il nome spiega la particolarità: anche in modalità standby il consumo è di 0,0 Watt perché il brevetto Fujitsu Siemens Computers sfrutta il segnale WGA e DVI per riattivare il display. Inoltre questi monitor sono dotati di sensore di luce ambientale, in modo da regolare la luminosità in base alla situazione reale della postazione di lavoro (controluce, orario di lavoro, riflessi etc.).

I servizi

Fujitsu Siemens Computers gioca però anche la carta dei servizi. Le problematiche dell’amministrazione IT in azienda si stanno spostando sempre di più dall’hardware al software. Prima ancora dell’assistenza per malfunzionamenti dei PC, in ambito hardware, FSC propone Desk View Load che consente alle aziende la personalizzazione specifica di notebook e desktop già in fase produttiva, in modo che la macchina raggiunga la postazione dell’utente perfettamente configurata per l’utilizzo immediato. Con la proposta Now2 (New Office Workplace) , invece, FSC implementa la distribuzione da remoto di software, applicativi, patch.

Nel “Future Office” di FSC i Managed Services differiscono dai Discrete Services perché le infrastrutture IT vengono gestite direttamente da FSC, invece che con un contratto di servizio e quindi con pieno trasferimento anche della responsabilità sull’efficienza dei servizi. E’ un modello a sua volta diverso dal semplice outsourcing e più vantaggioso. I Managed Services includono servizi come l’amministrazione della sicurezza, il monitoraggio delle performance, la gestione delle configurazioni, e degli asset, ma è il cliente a poter conservare comunque la proprietà dell’infrastruttura. Per quanto Fujitsu Siemens Computers non produca stampanti ora contempla tra le soluzioni anche la riorganizzazione e la razionalizzazione delle strutture di stampa e di gestione documentale.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore