Fujitsu Siemens in versione on the road

LaptopMobility

Microsoft, Intel e Vodafone: le alleanze del vendor per dotare i notebook
degli ingredienti chiave per la mobilità

Convergenza, Umts e Voip sono i principali trend che guideranno il mercato della mobilità in futuro. Altrettanto importante, per avviare progetti in ambito mobile sarà riuscire a risolvere i problemi di sicurezza, rafforzare l’affidabilità dei dispositivi e adottare un approccio strategico alle implementazioni mobili. Attorno a questi temi Fujitsu Siemens Computers ha organizzato l’edizione 2006 del suo Mobility Tour. Le soluzioni di mobilità costituiscono una delle tre aree di intervento, insieme a quelle per il data center e la digital home, di Fsc sul mercato italiano, dove ha realizzato un fatturato di 150 milioni di euro.

Pierfilippo Roggero, ad di Fsc Italia, ha ricordato i dati nelle vendite di pc del primo semestre di quest’anno che ha visto assegnare ai notebook una definitiva prevalenza sui desktop (oltre il 52%) Secondo Roggero, che ha citato i principali analisti di mercato, tra le priorità di intervento nell’agenda dei Cio vi è l’abilitazione della forza di lavoro mobile e delle tecniche di collaborazione, che va assicurata nel pieno rispetto della sicurezza It. Secondo un dato di Gartner Group attorno al 4 % della spesa aziendale in infrastrutture It va in queste due aree. Su questi due temi Fsc è in grado di intervenire grazie al sistema di alleanze su cui si basa la sua offerta per la mobilità: Microsoft, Intel e Vodafone.

La tecnologia hardware abilitante la mobilità viene dalla soluzione Centrino Duo di Intel che si trova a bordo dei più recenti notebook professionali e Pda di Fujitsu Siemens, unitamente alla capacità di collegamenti a banda larga di tipo wireless che vanno dal WiFi all’Umts in versione turbo (Hsdpa e poi a 3,6 Mbps entro fine anno). In alcuni prodotti Umts based la sim card è integrabile stabilmente nel vano batterie dei portatili.

La sicurezza viene realizzata dotando i terminali di opportuni stack software di sicurezza per la mobilità, integrandoli anche con alcune periferiche di identificazione univoca della macchina, dell’utente e della transazione, come le smartcard.

Quanto a prodotti, il livello supremo di tutto questo per design, ergonomia, prestazioni (e prezzo) è il nuovo portatile Lifebook Q2010. Con un peso inferiore al kilogrammo e uno spessore di 20 mm, questo Lifebook con display da 12 pollici integra chipset Intel Centrino, WiFi e super Umts a 1,8 Mbps certificato da Vodafone.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore