Fuori Apotheker, Ceo di Hp è Meg Whitman

AziendeManagementMarketingNomine
Meg Whitman, Ceo di Hp: ricavi e utili in crescita, grazie ai server

Hp nomina Meg Whitman Presidente e Ceo. Licenziato Leo Apotheker, che voleva cedere la divisione Pc

Le indiscrezioni sono confermate: Hp manda via Leo Apotheker, ad 11 mesi dalla cacciata di Mark Hurd, e nomina la 55enne Meg Whitman Presidente e Ceo. Ritorna una donna, dopo l’era di Carly Fiorina, ai vertici del primo al vendor al mondo del mercato Pc. Whitman è l’ex Ceo di eBay, e artefice dell’evoluzione del sito di aste online , un protagonista dell’e-commerce globale. Ma eBay fatturava 14 volte meno di Hp, i cui ricavi annuali ammontano a 126 miliardi di dollari. Ray Lane è stato nominato executive chairman.

Non è una soluzione ad interim, ma una scelta meditata. Per Hp, Whitman è l’ottavo Ceo dal 1999 ed il secondo in un anno. L’ex Ceo di eBay, nel board di Hp da tempo, ha già una lunga lista di cose da fare, dal ridare fiducia ad Hp a trovare una nuova strategia per il primo vendor al mondo del mercato Pc. Whitman ha detto di credere in HP, legata com’è Hp alla Silicon Valley, alla California, al paese e al mondo. Apotheker voleva cedere la divisione dei Pc, una divisione che, nonostante le difficoltà del mercato Pc, nel 2010 ha fruttato al colosso ben 40 miliardi di dollari di ricavi.

Dopo l’annuncio choc di tagliare il business Pc, a fine estate montavano le critiche all’ex Ceo di Hp, Leo Apotheker, per la cessione della divisione Pc. C’è chi ha scritto che si trattava di un’operazione “spericolata” come se Boeing lasciasse il mercato degli aerei avvantaggiando la rivale Airbus. Come se Macdonald’s uscisse dal mercato degli hamburger. È stata messa in discussione dagli analisti anche la scelta di abbandonare il segmento dell’high-mobility, il mercato tablet (uno dei più hot del momento, nonostante il flop di TouchPad, frutto dell’acquisizione da 1,2 muiliardi di dollati di Palm WebOs).
L’addio di Hp a tablet e Pc è, insomma, nell’occhio del ciclone: lasciare il campo libero a Dell, Acer, Motorola, Samsung e Lenovo, sembra una decisione affrettata . Apotheker è finito sulla graticola anche perché accusato di aver strapagato Autonomy, acquisita per la stratosferica cifra di 10,3 miliardi di dollari, il tutto per rifocalizzarsi nel mercato cloud, software e servizi (a maggior valore aggiunto). Nel mondo consumer il brand Hp rappresenta il “personal computer“, oltre che le stampanti; nell’enterprise, Hp ha servizi software, souzioni cloud. Ma seguire “acriticamente” le orme di Ibm, che cedette la divisione Pc a Lenovo, è parsa una decisione azzardata fin da subito. Ed ora si volta pagina. Per Meg Whitman, nuovo Ceo di Hp, inizia il lavoro vero: trovare una nuova strategia al primo vendor al mondo del mercato Pc.

Leggi anche: La scelta di Hp vista dalle società di analisi

Meg Whitman, Ceo di Hp
Meg Whitman, Ceo di Hp
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore