Furti di identità a quota cento milioni

Autorità e normativeSorveglianza

Privacy a rischio per tanti cittadini: il conteggio è iniziato nel 2005 in
Usa e non accenna a frenare

Privacy Rights Clearninghouse ha fornito il conteggio dei furti di identità dall’inizio 2005 ad oggi, nei soli Stati Uniti. Si tratta di una cifra impressionante: sono stati rubati i dati sensibili di 100 milioni di utenti. Il contatore ha superato questa soglia mercoledì, quando Boeing ha ammesso lo smarrimento di un laptop con i numeri della sicurezza sociali di 382,000 impiegati. Tra furti deliberati e smarrimenti accidentali di dati, i numeri sono da capogiro e non accennano a frenare. Il caso più eclatante di furo avvenne ai danni di CardSystems nel giugno 2005 con il furto di 40 milioni di dati di carte di credito.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore