Furto di codice ai danni di Goldman Sachs

CyberwarSicurezza

Un programmatore russo è stato arrestato, accusato di aver sottratto codice sorgente proprietario. Il codice trafugato potrebbe trovarsi su server tedeschi

La pirateria dilaga: dai mari della Somalia ai server del cyber-crime. Un programmatore russo è stato arrestato, accusato di aver rubato codice sorgente proprietario ai danni di Goldman Sachs. Il codice trafugato potrebbe trovarsi su server tedeschi,

Sergey Aleynikov prima lavorava per la banca d’affari. Il codice per computer trading software sarebbe stato rubato, prima di andare a lavorare per una rivale di Goldman Sachs.

il programmatore però si didfende, affermando che l’upload di file sda 32MB su server tedesco sono stati un errore: credeva che il codice fosse open source.

Anche se Aleynikov aveva cancellato le prove dell’upload, la sicurezza It interna aveva fatto copie di backup con la registrazione di tutte le azioni compiute dai propri impiegati.

Il monitoraggio del flusso dati ha salvato Goldmamn sachs ben più di impenetrabili firewall contro sedicenti cracker.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore