Futuro difficile per la protezione AACS

CloudServer

Si profila la sfida del celeberrimo hacker Jon Lech Johansen

Così come avvenuto in precedenza con la protezione CSS dei DVD-Video, e più recentemente con le protezioni DRM presenti nei brani musicali acquistati su iTunes, con Google Video Viewer per l’utilizzo del player web-based al di fuori dei server della Google e con la decodifica del formato proprietario per il multicasting NSC di Microsoft, anche il formato AACS rischia di cadere sotto i colpi di DVD John. La dichiarazione di guerra è comparsa sul blog di Jon Lech Johansen, sotto forma di un post relativo al sistema di Digital Rights Management (DRM) AACS. Johansen ritiene questa tecnologia una palese violazione dei diritti dell’utente finale e, a quanto pare, è più che deciso a dar battaglia alle società che vorranno implementarla nei prossimi dispositivi multimediali. Il primo passo di Dvd John è stata la registrazione del dominio deaacs.com e il rilascio di una frase che suona proprio come una sfida: “Ora si facciano pure avanti sul mercato i prodotti che implementano AACS…” (Now if only products that implement AACS would come to market?) La dichiarazione di guerra è stata lanciata, a chi la prima mossa?

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore