Galaxy NotePro 12.2, primo contatto con il tablet di Samsung per il business

Mobile OsMobilityWorkspace
1 0 2 commenti

VIDEO e SLIDESHOW – Le prime impressioni su Samsung Galaxy NotePro 12.2. Solo in Italia viene proposto con la tastiera inclusa nella confezione a 899 euro. Il tablet si fa grande per lavorare come su un notebook e divertirsi

In Samsung sono chiari e spiegano: ‘Galaxy NotePro 12.2 nasce anche come proposta per il mercato b2b’; per offrire una valida alternativa ai notebook superleggeri, a quegli information worker che preferiscono un tablet dalla diagonale molto ampia, 12,2 pollici, potenza di calcolo quanta serve, ma fornita da una Cpu non avida di risorse che ‘scalda’ poco o nulla e con una buona autonomia. E’ chiaro che in termini di confronto diretto Samsung Galaxy NotePro 12.2 vuole farsi preferire alla proposta con Intel e Windows 8.1 Pro, ai Surface per esempio. E la dicitura ‘pro’ su questo tablet è dovuta, proprio considerando le specifiche hardware tipiche dei tablet di fascia molto alta e la dotazione software.

Riportiamo le specifiche tecniche qui di seguito, a fondo pagina, proprio come dichiarate dal produttore, per concentrarci su una vera e propria guida alla scelta.

Galaxy NotePro 12.2 è ‘business’ a partire dal design e dalla scocca. A noi non piace la finitura nera in similpelle sul dorso, con tanto di ‘finte cuciture sul bordo’; ma le impressioni al primo contatto non sono certo quelle di una soluzione poco curata. Escludiamo qualsiasi effetto ‘scollamento’ e notiamo con piacere che il grip è buono e non restano impronte di alcun tipo. Nel complesso quindi il tablet è elegante e originale.

Sul profilo di metallo sono incastonate le interfacce e i connettori per le periferiche (in video i dettagli). Di originale si nota anche la doppia porta USB 2.0 e 3.0 (utilizzabile con un adattatore Hdmi) e soprattutto la possibilità di collegarsi a Internet – sfruttando l’interfaccia USB 2.0 del device – anche via Ethernet con un normale cavo, oltre ad avere a disposizione altre 2 porte USB standard, grazie alla micro-dock (anch’essa compresa nella confezione).

Samsung Galaxi NotePro_Foto (2)
Samsung Galaxy NotePro 12.2″ in azione

 

La tastiera, che funge anche da custodia, non prevede connettività fisica con il tablet, comunica via Bluetooth e si ricarica a parte. Nel modello da noi provato non è nemmeno prodotta da Samsung, ma ci assicurano che Samsung presto includerà un accessorio equivalente con il proprio marchio. Per quanto riguarda il display: risoluzione e qualità sono eccellenti ma avremmo preferito per un prodotto di fascia alta, come questo, un display con la stessa splendida risoluzione (Tft Lcd WQXGA 2560×1600)a finitura opaca, purtroppo questi display costano di più,  e anche in questo caso si è rinunciato.

Galaxy NotePro 12.2 – Quattro applicazioni in un’unica schermata

Per quanto riguarda la proposta software alcune importanti novità: Samsung ha personalizzato profondamente KitKat, e propone la modalità Quad View per portare le finestre di massimo quattro applicazioni disposte a piacere su un’unica vista (abbiamo già visto questa soluzione implementata su display più piccoli per due sole applicazioni). Il display ampio lo consente. Non solo, con il pennino in dotazione (tecnologia Wacom), è facile anche trascinare contenuti dall’una, all’altra. Non tutte le applicazioni possono essere disposte in questo modo. Per farlo comunque si possono portare sulla vista principale del display da una barra laterale, disegnata da Samsung appositamente per tenere a portata di dita e pennino le applicazioni più importanti. In video ne diamo un’idea molto concreta.

Galaxy NotePro 12.2

Image 1 of 6

Samsung Galaxy NotePro 12.2
Il pennino Wacom sulla particolare finitura in similpelle

Lato software Galaxy NotePro 12.2 arriva equipaggiato con le più importanti applicazioni per lavorare: è preinstallata Cisco WebEx per le videoconferenze via Web, Hancome Office solo reader – ma il download della versione full è gratuito – ed è preinstallato anche anche RemotePC per consentire l’accesso al computer aziendale anche in mobilità. Facilmente ‘customizzabile’, e prevista, è la soluzione per la firma digitale, considerata la presenza del pennino e l’alta sensibilità del display. Sul tablet è disponibile anche una partizione crittografata accessibile tramite Knox, per i dati riservati.

Galaxy NotePro 12.2 invece non supporta NFC, sarebbe potuto essere interessante in alcuni ambiti business verticali, tenendo come valida l’obiezione secondo la quale per i pagamenti è molto più facile sfruttare il supporto di uno smartphone.Non eccezionale la foto/video camera frontale da appena 2 Megapixel, mentre quella posteriore è da 8 Mega. Non si è voluto in questo caso arrivare a soluzioni qualitativamentetop come sugli smartphone del medesimo vendor, proprio perché quanto c’è è più che sufficiente per ben fare sul lavoro.

Samsung offre su questo tablet circa 500 euro di contenuti compresi nel prezzo: tra questi l’abbonamento al Corriere della Sera e alla Gazzetta dello Sport per un intero anno. Il nostro primo contatto ci ha restituito impressioni certamente positive per quanto riguarda la fluidità complessiva, le soluzioni TouchWiz (UI) e la possibilità di gestire comodamente ben 3 Gbyte di Ram (32 Gbyte espandibili ulteriormente tramite schedina, sono le risorse di storage). Samsung sta lavorando alacremente per offrire la massima fluidità possibile sui proprio device a tutte le applicazioni Android. Questo resta un aspetto su cui c’è ancora da fare. E anche per Galaxy NotePro 12.2 vale questa considerazione. Buona l’esperienza di gioco.

In video tutti i dettagli.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore