Garante Privacy contro le telefonate pubblicitarie

Autorità e normativeSorveglianza

Entro il 10 settembre misure per il rispetto degli utenti verranno adottate
contro call center e società che effettuano telefonate pubblicitarie
indesiderate

Il Garnte della Privacy dice basta allo spamming telefonico, ovvero a quelle invadenti telefonate pubblicitarie (in gergo teleselling) che da mesi invadono le nostre segreterie telefoniche oppure interrompono tranquille cene familiari. Misure per il rispetto degli utenti verranno adottate contro call center e società che effettuano telefonate pubblicitarie indesiderate. Ciò dovrà avvenire entro il 10 settembr e. Il Garante per la Protezione dei Dati personali ha inoltre adombrato minacce di blocchi o divieti per quelle società che non rispetteranno le regole. Il Garante ha messo in nero su bianco una serie di misure volte a rispettare la riservatezza e gli altri diritti degli utenti. Le società dovranno fermare i trattamenti illeciti di dati, non potranno più usare numeri telefonici “raccolti ed utilizzati a scopi commerciali senza il previsto consenso da parte degli interessati”, ma avranno anche l’obbligo di ” registrare la volontà degli utenti di non essere più disturbati”, ” regolarizzare le banche dati informando gli utenti e ottenendo da essi lo specifico consenso all’utilizzo dei dati per scopi pubblicitari” e infine ” interrompere l’utilizzo illecito di dati per attivare servizi non richiesti (segreterie, linee internet veloci)”. Ad attivare il Garante sono stati controlli e denunce da parte dei cittadini.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore