Garante Privacy: Le istruzioni per l’uso degli smartphone

Autorità e normativeMarketingSicurezzaSorveglianza

Il Garante Privacy ha pubblicato un video tutorial per spiegare agli utenti del Mobile come tutelare la propria privacy su smartphone e tablet

Il Garante Privacy ha rilasciato un video tutorial per fornire alcune semplici istruzioni d’uso per  tutelare la propria privacy nell’era Mobile, su smartphone e tablet. Le istruzioni per l’uso, lato privacy, degli smartphone prevedono alcuni semplici, ma utili accorrgimenti, che spaziano dall’attenzione ai dati al settaggio dei codici, dall’uso di antivirus alle apps affidabili sui marketplace, dalla tutela della privacy con Tag e geo-localizzazione.

Il Garante privacy consiglia di impostare codici PIN complessi, evitando il proprio nome e cognome, ma anche di evitare errori fatali come rivendere smartphone con i propri dati privati immagazzinati (backup, dati Sim eccetera). Prima di vendere, bisogna cancellare tutto: “Nella memoria di smartphone e tablet è conservata, infatti, una grande quantità di informazioni personali spesso delicate, quali foto, filmati, messaggi, dati telematici o la posizione geografica in cui ci si trova in ogni istante della giornata“.

Garante: Più privacy sugli smartphone
Garante: Più privacy sugli smartphone

Il Garante Privacy suggerisce anche di prestare attenzione alle apps da scaricare e ai marketplace da cui si effettuano i download: la sicurezza non è un optional. Il video di animazione, intitolato “Fatti smart!“, è stato girato per raggiungere un pubblico giovanile perché acquisti consapevolezza su password personali, codici di accesso e dati bancari, ma anche sulla privacy da tutelare nelle comunicazioni telefoniche o nei messaggi scambiati via e-mail, sms o tramite servizi messenger contenenti dati personali.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore