Gartner alle aziende: Windows 7 in cinque mosse

Sistemi OperativiWorkspace

La società di analisi Gartner ha stilato la lista di fattori che il mondo enterprise dovrebbe considerare per migrare al nuovo sistema operativo di Microsoft. Le aziende non devono saltare Windows 7, ma devono abbandonare Xp entro il 2012

Il debutto consumer di Windows 7 è il prossimo 22 ottobre, e Gartner ha elaborato per le aziende cinque mosse per migrare a Windows 7. Gartnerafferma che Seven è un grande passo avanti rispetto a Vista e che per gli utenti di Vista l’upgrade è significativo, soprattutto sotto il profilo della gestione memoria e risorse.

Mentre per gli utenti di Vista sarà un aggiornamento facile, il gap maggiore sarà avvertito dagli utenti di Windows 2000 e XP.

Gartner ricorda alle aziende che non devono saltare Windows 7 (né aspettare la Sp1), ma che soprattutto devono abbandonare Windows Xp entro il 2012.

Infine Gartner ha calcolato i costi di migrazione: da 1,035 a 1,930 dollari per utente per passare da Windows XP a Windows 7; da 339 a 510 dollari per utente per migrare da Windows Vista a Windows 7.

L’effetto Seven si vedrà dal 2010, e non in quest’ultimo trimestre.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore