Gartner: crescono le vendite di telefoni cellulari

MobilityNetworkWlan

Nel primo trimestre dell’anno, le vendite di telefoni cellulari sono cresciute del 34%. Grazie ai nuovi dispositivi dotati di fotocamera e schermo a colori. Nokia in difficoltà.

Centocinquantatre milioni di telefoni venduti in tutto il mondo nel primo trimestre dell’anno. Una cifra enorme che supera quanto raggiunto nel medesimo periodo dell’anno passato. A trainare la crescita, i nuovi telefoni con fotocamera integrata e schermo a colori. Queste le stime rese note dagli analisti di Gartner. Secondo gli analisti, entro la fine dell’anno si arriverà a superare i 600 milioni di apparecchi. Bene, secondo Gartner, le vendite nei paesi asiatici, mercato emergente, che si sta rivelando un ottimo bacino di utenza. Ma anche nei mercati cosiddetti “maturi”, le cose non sono andate male, contro ogni aspettativa. In Nord America, per esempio, le vendite complessive hanno registrato una crescita del 30%, sostiene Gartner, grazie alla forte spinta dei nuovi dispositivi con fotocamera e schermo a colori. In Australia, Asia Pacifico, Cina, India e Tailandia le vendite hanno superato gli 11 milioni di pezzi. Nonostante l’andamento positivo del mercato, Nokia non riesce a registrare un buon trimestre. La società, infatti, nel periodo considerato scende al 29% di market share contro il 34.6% del precedente anno, pur mantenendo la leadership del settore. Al secondo posto c’è Motorola che, invece, cresce dal 14.7 al 16.4%. Al terso posto si classifica Samsung, anch’essa in crescita rispetto al 2003, con una percentuale del 12.5% contro il 10.8 precedente. Seguono Siemens e Sony, rispettivamente a quota 8% e 5.6%. Anch’esse in crescita. Secondo gli esperti, le perdite di Nokia sono da attribuirsi per lo più alle difficoltà della società nei paesi dell’Europa occidentale e nel Nord America dove l’offerta della concorrenza è molto ampia e variegata.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore