Gartner dà i numeri sull’e-mail nell’era di Facebook

AziendeMarketingMercati e FinanzaSocial mediaWorkspace

Secondo Gartner entro quattro anni il 20% degli utenti business rimpiazzerà l’e-mail con servizi di social networking

L’e-mail è viva o sul punto di morte? Sono anni che si dscute dell’inesorabile “tramonto della posta elettronica”, prima soppiantata dagli Instant messaging e poi dal social network (succede nei paesi emergenti), uccisa da virus, worm e spam, ma finora l’e-mail resiste. Però anche la società di analisi Gartner delinea lo stato dell’arte della “chiocciola @” nell’era di Facebook.

Ieri Facebook ha lanciato Facebook Messages, una sorta di hub per la comunicazione online oltre l’e-mail (la Social Inbox, una sorta di Gmail killer, riunisce in uno stesso strumento e-mail, chat e SMS). Mark Zuckerberg, con una punta di sarcasmo, ha detto che l’e-mail è roba da vecchi e che il futuro è una conversazione che inizia con un SMS, può continuare in chat e finire con le e-mail, l tutto senza che l’utente perda il filo del discorso.

Secondo Gartner entro quattro anni il 20% degli utenti business rimpiazzerà l’e-mail con servizi di social networking. Microsoft si è già portata avanti ed ha aggiunto funzionalità di social networking  sia ad Outlook che a SharePoint. Facebook in futuro potrebbe integrare Office sui suoi Messages.

La fine dell’e-mail è però stata troppe volte annunciata, e ancora non sembra imminente. Ma per i 500 milioni di utenti di Facebook inizia una nuova avventura: speriamo nel rispetto della privacy.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore