Gartner fa il punto sugli operatori Tlc

Workspace

Le Telecom tradizionali stanno attraversando una fase di transizione, mentre player come Apple, Google e Nokia adottano nuovi modelli di business

Finora i colossi Tlc tradizionali hanno praticato tagli di prezzi, promzioni e bundling di prodotti basic per aumentare i margini nel segmento consumer.

Ma al Gartner Symposium/ITxpo ha suscitato più interesse il modello business dei nuovi player non tradizionali, come Apple, Google e Nokia.

Secondo Gartne r l’80% delle classiche Tlc è destinato a fallire n ella trasformazione del proprio approccio e del service delivery. I l 20% che saprà sopravvivere lo farà focalizzandosi nell’esperienza consumer-centric, per esempio la Tv interattiva, in cui gli utenti chattano mentre guardano il programma Tv preferito.

Come dimostrano Apple e Google, tre nuovi fattori entrano in gioco per trasformare le Tlc in “content enablers, in grado di creare e/o distribuire contenuti”:fiducia, usabilità, un’esperienza customer elettrizzante.

Le telecom devono quindi prendere importanti decisioni. Entro il 2012 il 20% delle Tlc saprà stabilire nuove linee di business, come m edia entertainment, advertising e servizi gestiti. Ma vedrà oltre la metà fallire in questa impresza strategica.

Esempi di contaminazione riusciti sono quelli di France Telecom che investe nella produzione di film, SK Telecom che ha acquisito un’etichetta discgrafica, la collaborazione fra T Mobile e Google, Hutchinson Xseries che abbraccia Skype e eBay e il modello di BT. Le Tlc che capiscono il linguaggio Web 2.0 sono avvantaggiate in questo processo evolutivo.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore