Gartner: Ibridi in pieno boom

AziendeMercati e Finanza
Gartner: Ibridi in crescita del 70%
1 5 Non ci sono commenti

I modelli 2-in-1, i laptop che si trasformano in tablet con schermo staccabile, rappresentano il 12% del segmento mobile del mercato PC, ma saliranno al 26% dal 2019. L’analisi di Gartner

È febbre da ibridi nel difficile mercato Pc del 2015. Gli ibridi o 2-in-1 registrano una crescita del 70% quest’anno, a quota 21.5 milioni di unità. Lo riporta la società d’analisi Gartner.

Gartner: Ibridi in crescita del 70%
Gartner: Ibridi in crescita del 70%

I modelli 2-in-1, i laptop che si trasformano in tablet con schermo staccabile, rappresentano il 12% del segmento mobile del mercato PC, ma saliranno al 26% dal 2019. Un incremento che avviene a spese di desktop, notebook e tablet tradizionali.

Gli ibridi vengono apprezzati dagli utenti consumer, ma non hanno ancora fatto breccia in ambito enterprise: ma si aspetta l’effetto Windows 10, al via dal 29 luglio.

Tracy Tsai, research director di Gartner, ha così commentato: “Windows 10 sui dispositivi ibridi ultramobili, offrirà una migliore user experience con comandi touch e vocali; inoltre le apps universali per Windows, scritte una volta sola dagli sviluppatori, saranno perfette per girare sui differenti dispositivi Windows“.

Nel segmento ibridi, domina Asus, in crescita del 263% fra il 2013 e il 2014. L’azienda di Taiwan detiene il 41% di market share con 3.1 milioni di unità vendute, secondi Gartner. Ma Asus deve essere rapida nel proporre novità per mantenere lo scettro, visto che scalpita la cinese Lenovo al secondo posto. Il vendor, ora impegnato a metabolizzare l’acquisizione di Motorola nel Mobile e dei server low-end da IBM, ha venduto 1.9 milioni di pezzi, registrando un incremento del 331%.

Al terzo posto si piazza HP con 800.000 unità venduta: è salita dalla settima posizione nel 2013. Microsoft Surface, poiché ha tastiera solo opzionale, è fuori classifica.

Il punto di forza degli ibridi sono: portabilità, produttività e flessibilità. I 2-in-1 coniugano touch e tastiera in un unico device, attraendo utenti di notebook e tablet tradizionali. Apple iPad e Google Android sono avvertiti.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore