Gartner: Lo smartphone comunicherà con i sensori per l’e-health

AziendeMarketingMercati e FinanzaWorkspace
Gartner: Lo smartphone dialogherà con il corpo umano per monitorare l'e-health
1 2 Non ci sono commenti

La società d’analisi Gartner identifica dieci tecnologie e funzionalità mobili per il biennio 2015-16. Con lo smartphone monitoreremo la salute corporea ed indosseremo gioielli hi-tech

Le potenzialità della mobilità devono ancora essere sfruttate. Nick Jones, vice presidente di Gartner, ha illustrato le dieci tecnologie e funzionalità mobili per il biennio 2015-16, delineando il futuro del mercato smartphone.

Strumemti di sviluppo d app Multipiattaforma/ multiarchitettura

La maggior parte delle aziende necessiterà di strumenti di sviluppo di applicazioni per supportare un futuro “3 x 3”: con tre piattaforme chiave (Android, iOS e Windows) e tre architetture di apps (native, ibride e web mobile). La selezione dei tool sarà un bilanciamento complesso, in cui avranno un peso la produttivotà o la stabilità dei vendor; e molte imprese hanno bisogno di un portafoglio di diversi strumenti per fornire le architetture e le piattaforme che richiedono.

 

L’utilizzo di HTML5

HTML5 non sarà una semplice panacea per la portabilità delle applicazioni mobili, perché è frammentato ed immaturo, oltre a porre rischi di implementazione e sicurezza. L’HTML5 e i suoi strumenti di sviluppo sono maturi, secondo Gartner, dunque aumenterà la popularità del web mobile e delle applicazoni ibride. Nonostante le sfide, HTML5 rappresenterà una tecnologia essenziale per le aziende che devono fornire applicazioni multipiattaforma.

 

Design della User Experience dell’utente mobile evoluto

Le apps mobili che dominano il mercato smartphone, offrono un’esperienza utente eccezionale, raggiunta grazie a nuove tecniche e metodologie, come il design motivazionale. Un design classico abbinato ad interfacce giocabili. Gli esperti stanno creando apps in grado di rispondere alle sfide mobili, come una parziale attenzione utente e interruzioni, oppure sperimentando tecnologie con funzionalità innovative o fattore “wow” come l’augmented reality (AR). Per avere successo servono elevati standard per il design dell’interfaccia utente.

 

Localizzazione ad alta precisione

Conoscere l’esatta localizzazione di un individuo, in termini di metri, consente di offrire informazioni contestuali e servizi mirati. La localizzazione indoor sfrutta tecnologie come il Wi-Fi, imaging, guide ultrasoniche e geomagnetiche. Nel2014, Gartner prevede una crescita dei wireless beacon che sfruttano gli standard Bluetooth Smart. A lungo termine, tecnologie come l’illuminazione  smart acquisterà importanza. I sensori di localizzazione indoor, combinati con le mobile apps, consentiranno una nuova generazione di servizi ed informazioni personalizzati.

 

Dispositivi da indossare (Wearable Tech)

Lo smartphone diventerà l’hub di una rete personal-area composta di gadget indossabili come sensori corporei per la salute, gioielleria smart, smart watch (gli orologi hi-tech), smart glass (come i Google Glass) ed una varietà di sensori integrati in abiti e scarpe. Gartner ritiene che questi gadget dialogheranno con apps mobile per fornire informazioni in nuove modalità e per abilitare un’ampia gamma di prodotti e servizi in aree come sport, fitness, moda, hobby e salute.

 

Nuovi Standard Wi-Fi

Gli  standard Wi-Fi emergenti come 802.11ac (Waves 1 e 2), 11ad, 11aq e 11ah accresceranno le prestazioni Wi-Fi, rendendo il Wi-Fi più rilevante per applicazioni come telemetry, ed abilitando il Wi-Fi nell’offerta di nuovi servizi. Nell’arco dei prossimi tre anni, le infrastrutture Wi-Fi aumenteranno man mano che entreranno in azienda dispostivi connessi al Wi-Fi e aumenterà la domanda di sensori di localizzazione.

 

Enterprise Mobile Management

“Enterprise mobile management” o “EMM” descrive l’evoluzione futura e la convergenza di gestioni mobile, sicurezza e supporto tecnologico, comprese sincronizzazione e condivisione.

 

Smart Objects connessi al mobile

Dal 2020, saranno centinaia gli smart objects, inclusi bulbi d’illuminazione LED, giocattoli, applicativi domestici, attrezzature sportive, dispositivi medici e prese monitorabili. Faranno tutti parte della rivoluzione di Internet delle Cose, per la società d’analisi Gartner: molti di questi “oggetti intelligenti” comunicheranno con l’app su uno smartphone o un tablet. Smartphone e tablet esplicheranno diverse funzionalità: dal telecomando all’analisi e visualizzazione di informazioni, dall’interfacciarsi coi social network al monitoraggio delle “cose” in grado di inviare tweet o post, dal pagamento di servizi in abbonamento all’ordinazione di cose da consumare fino all’aggiornamento dei firmware.

 

LTE e LTE-A

Long Term Evolution (LTE) e il successore LTE Advanced (LTE-A) sono tecnologie cellulare che migliorano efficienza dello spettro e spingono le reti cellulari fino alla velocità teorica di 1 Gbps, ridicendo la latenza. LTE Broadcast permetterà agli operatori di lanciare nuovi servizi.

 

Metrica e strumenti di Monitoraggio visti da Gartner

La diversità dei dispositivi mobili, secondo Gartner, renderà impossibile il test di app, menttre i servizi cloud potranno essere bloccati da colli di bottiglia causati dai network. Possono correre in aiuto metrica e strumenti di monitoraggio come l’application performance monitoring (APM). APM illustrano il comprtamento di app, forniscono statistiche sui device e gli OS adottati; inoltre monitorano il comportamento degli utenti.

MWC 2014 a Barcellona
MWC 2014 a Barcellona: Gartner delinea il futuro degli smartphone
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore