Gartner: Ma che ci faccio con Internet?

ManagementMarketingMobilityNetworkProvider e servizi InternetWlan

I consumatori usano Internet per email e ricerca. Ma i teen ager mostrano interessi divergenti

Si parla e si scrive molto della crescita fenomenale delle nuove applicazioni come il video su Internet o il social networking, ma la maggior parte dei consumatori indicano nell’uso delle email e nella ricerca di informazioni la loro ragione primaria di accesso a Internet.

Secondo quanto testimoniato da Gartner che ha condotto una ricerca che ha coinvolto 4800 utenti privati di Internet, di 18 paesi e di diverso livello di reddito e culturale, la terza ragione per accedere alla rete è , a livello mondiale, l’home banking. Al quarto posto si collocano le attività di condivisione di foto, video e file che precedono i servizi di navigazione e di mapping e lo shopping online.

Ma Gartner ha scoperto un particolare gruppo demografico, i teen ager da 13 a 18 anni, che hanno interessi divergenti e particolari che vanno dallo scaricare musica, al gioco online al blogging e al social networking.

Anche Gartner, come altri osservatori, individua in questo gruppo l’emergere di una sorta di nuovo utente di Internet che dà per scontato quello che oggi la maggior parte degli utenti compie sui siti . Si tratta dell’inizio di una nuova era delle applicazioni di Internet in cui prevale la socializzazione, la comunicazione, il divertimento sia da fisso che in mobilità. Per operatori e provider si tratta allora di integrare applicazioni nuove e vecchie sulle postazioni fisse e di portarle velocemente in mobilità massimizzandone la fruibilità su ogni mezzo.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore