Gartner, mercato Pc in calo

AziendeMarketingMercati e FinanzaWorkspace

La debole domanda in Europa e negli Stati Uniti è la causa della flessione del mercato Pc nel quarto trimestre. I dati di Gartner

Il mercato Pc archivia il quarto trimestre con il segno meno per l’1,4%, a causa della debole domanda in Europa e negli Stati Uniti. Dopo due trimestri di crescita positiva, anche se inferiore alle precedenti stime, il mercato Pc cala: ha totalizzato 92.2 milioni di unità vendute, anche a causa delle alluvioni in Thailandia (che hanno provocato lo shortage di alcune componenti come gli hard disk). Nel mercato Emea sono stati venduti 28.9 milioni di Pc, con un crollo del 9.6% (negli Usa il calo è più contenuto, al 5.9%). Si tratta della peggiore performance dal 2008, dopo il fallimento di Lehman Brothers.

In Europa l’austerity IT è provocata dalla crisi dei debiti sovrani, nel Nord Africa pesa la situazione politica in seguito alla “primavera araba”. Negli Stati Uniti è in atto il sorpasso del mercato Mobile su quello Pc: negli Usa sono stati venduti più smartphone e media tablet che Pc.

Secondo Gartner il buon andamento del mercato professionale e dei mercati emergenti non sono riusciti a compensare le perdite (Gartner parla di “softness” dei mercati maturi).

Fra i Top vendor Hp mantiene la prima posizione, ma registra un declino del 16.2% anno su anno. Hp paga la “confusione”, precedente al passaggio di consegne da Apotheker al nuovo Ceo Meg Whitman. Invece Lenovo, secondo vendor del mercato Pc, è in controtendenza: mette a segno una crescita del 23%.

Secondo Idc Dell è cresciuta del 7%, e i tre Top vendor detengono le quote di mercato seguenti: Hp il 16%, Lenovo il 14% e Dll il 13%.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore