Gartner: mercato Pc in miglioramento, ma con cautela

Workspace

Il mercato Pc calerà del 2 percento nel 2009. L’ultima previsione di Gartner è meno pessimista rispetto a giugno, quando si temeva un declino del 6 percento. Netbook in grande spolvero. L’effetto Windows 7 non si vedrà subito

Gartner è ottimista, ma con cautela. Il mercato Pc calerà del 2 percento nel 2009; quindi andrà meglio del previsto . Ricordiamo che l’ultima previsione di Gartner di giugno paventava un crollo del 6 percento.

Usa e Cina stanno trainando il mercato Pc, più di quanto si prospettasse in precedenza. Il mercato notebook è più forte delle aspettative, soprattutto nei mercati emergent i, mentre sta rallentando il declino dei desktop.

Nel rapporto Gartner, c’è dunque lo spiraglio di luce che da mesi si attende (fu Intel la prima a vedere l’uscita dal tunnel). Ma con cautela: l ‘effetto Windows 7 (in uscita per il mercato consumer il 22 ottobre) non si vedrà subito, ma successivamente. Un effetto iniziale sarà visibile solo nel segmento home e small businns, mentre per le grandi aziendi e PA bisognerà aspettare la fine del 201 0.

I netbook continuano a catalizzare l’attenzione del mercato: sono al centro della scena, ma abbassano i ricavi (Intel parlò tempo fa di rischio “cannibalizzazione”): Gartner prevede i netbook a quota 25 milioni di unità nel 2009 (contro i 21 milioni previsti a maggio) e 37 milioni nel 2010.

Il mercato Pc riprenderà a crescere nel 2010 al ritmo del 12,6%. Ma la spesa sarà piatta, a causa del declino dei prezzi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore