Gartner: In Rete sempre più con smartphone e tablet

AziendeDispositivi mobiliMarketingMercati e FinanzaMobilityWorkspace
Gartner: In Rete sempre più con smartphone e tablet
0 0 Non ci sono commenti

Dal 2018, più del 50% di utenti adopererà un tablet o uno smartphone per tutte le attività, a partire dalla navigazione in Rete. L’istantanea di Gartner

Secondo Gartner, navighiamo in Internet sempre più con smartphone e tablet. Dal 2018, più del 50% di utenti adopererà un tablet o uno smartphone per tutte le attività, a partire dalla navigazione in Rete. I dispositivi Mobile stano diventando i “first go-to device”, i dispositivi di prima scelta per la comunicazione e il consumo di contenuti digitali, secondo Gartner. Nelle economie emergenti, gli utenti stanno adottando gli smartphone come dispositivi mobile esclusivi, mentre nelle economie sviluppate, i possessori di molteplici device sono ormai la norma: i tablet stanno crescendo a ritmo più rapido di ogni dispositivo di computing.

Lo smartphone è il primo device in ambito mobile, seguito dal tablet usato per sessioni più lunghe, con il PC riservato per affrontare attività più complesse. Van Baker, vice presidente della ricerca di Gartner, ha precisato: “Questo comportamento ingloberà la wearable tech, appena si diffonderà”. La popolarità presso i consumatori dipenderà dalle modalità vocali, gesture eccetera. Il consumo supera la creazione di contenuti: “questo approccio porta gli utenti lontano dal PC.”

Gartner: In Rete sempre più con smartphone e tablet
Gartner: In Rete sempre più con smartphone e tablet

Dal2018, il 40% delle imprese avrà il Wi-Fi come connessione di default per i dispositivi non-mobile, come desktop, telefoni fissi, proiettori, conference room.

Misure di sicurezza come 802.1X sono state introdotte sul Wi-Fi, senza rischi. Invece nei sistemi via cavo e peer-to-peer, USB e micro-USB, hanno costituito fonte di preoccupazione.

Dal 2020, il 75% degli acquirenti di smartphone pagherà un dispositivo meno di 100 dollari.

Dal 2018, il 78% delle vendite globali di smartphone giungerà dalle economie in via di sviluppo. I nuovi acquirenti in queste regioni stanno rapidamente passando a utility e modelli basic di smartphone, approfittando dei prezzi medi in declino (ASP). Ma gli smartphone premium ha raggiunto la saturazione ed ora funla domanda è trainata dal ciclo di sostituzione: ciò spiega il rallentamento del mercato.

Dal 2018, Gartner prevede che l’ASP per i modelli basic e gli utility phone sarà di 78 e 25 dollari, rispettivamente. Alcuni modelli di smartphone low-cost raggiungeranno i 35 dollari senza sussidi da fine 2014 (contro i 50 dollari degli entry-level smartphone visti nel 2013).

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore