Gates dice no a Gorbaciov

AccessoriWorkspace

Il fondatore di Microsoft risponde "picche" alla richiesta del premio Nobel
russo di "graziare" un giovane che usava copie pirata di Windows Xp.

Il premio Nobel ed ex presidente dell’Unione Sovietica Gorbaciov aveva chiesto a Bill Gates di ritirare le accuse contro il professore di una scuola russa che rischia di essere imprigionato per aver acquistato e usato software Microsoft copiato illegalmente. Bill Gates si è però dichiarato impotente di fronte alla vicenda, che è a suo giudizio completamente nelle mani dell’autorità giudiziaria russa, e ha indirettamente ribadito la colpevolezza dell’insegnante. Il presidente Putin si è invece schierato in difesa dell’accusato. A quanto sembra uno dei primi effetti sarà che moltissime scuole in Russia decideranno di passare a Linux e al software gratuito.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore