Gemelle diverse

LaptopMobility

Due fotocamere con identiche specifiche, ma personalità distinte

Da quando sono gli esperti del marketing a decidere quali siano i prodotti da costruire, capita sempre più spesso di imbattersi in dispositivi di marchi diversi che esibiscono, a prima vista, specifiche pressoché identiche. Salvo poi scoprire che, dietro le similitudini apparenti dei numeri, si celano personalità piuttosto diverse. È il caso di queste due fotocamere. Di provenienza BenQ (la DC P500) e Hp (la PhotoSmart R817), vantano entrambe un sensore da 5 Megapixel e un obiettivo zoom 5X marcato Pentax, equivalente a un 36-180 mm. Se aggiungiamo un grande display LCD (2,5″ per BenQ e 2″ per Hp), la mancanza del mirino ottico, i 32 Mb di memoria interna, lalimentazione con batteria ricaricabile al litio e lo slot per scheda di memoria SD, viene davvero il dubbio di essere di fronte alla stessa macchina. Tra laltro, anche il prezzo medio di vendita è estremamente simile, così come peso e dimensioni. Ma se “grattiamo” un posotto la superficie, scopriamo che le identiche specifiche nascondono, di fatto, due macchine piuttosto diverse. Ideale per le foto ricordo La fotocamera Benq si rivolge dichiaratamente al pubblico dei fotografi… per caso, quello delle persone che non sanno nulla di fotografia, ma vogliono fare foto ricordo senza doversi portare al seguito chili di attrezzatura. Per questo, la P500 è fortemente ottimizzata per lavorare in modalità automatica, i comandi sono ridotti al minimo, e i menu sono grandi e formati da poche voci. A prima vista, lesistenza di una modalità “manuale” sembra stonare in questa logica, ma usandola si scopre che essa consente solo di regolare manualmente il bilanciamento del bianco e la modalità di misura dellesposizione, a scelta fra spot (ovvero misura del punto centrale), media centrale (misura degli oggetti nella zona centrale della foto) e media (misura media di tutta linquadratura). Scavando un posi trova comunque qualche funzione evoluta. Per esempio lintervallometro, ovvero una funzione che consente di eseguire automaticamente un certo numero di scatti intervallati fra loro di 15 secondi o 1, 3, 10 o 60 minuti. Le funzioni di ripresa video permettono di memorizzare filmati con risoluzione fino a 640×480 punti, ed è possibile attivare uno stabilizzatore elettronico. Con la fotocamera viene fornito anche un programma di montaggio video (Ulead VideoStudio). Per diventare più esperti La fotocamera di Hp, pur non trascurando lutente poco esperto (che si trova a disposizione una serie di tecnologie automatiche per il miglioramento dellimmagine in fase di ripresa), ha unimpostazione più “classica”, pensata per lutente evoluto o che punta a diventarlo – tanto è vero che incorpora un programma che analizza le foto e dà consigli su come migliorare la propria tecnica. Per chi è già esperto, la fotocamera Hp prevede anche le modalità di scatto a priorità dei tempi, a priorità dei diaframmi e manuale. La R817 consente poi una maggiore escursione dellesposizione (sensibilità a partire dai 50 ISO, staratura intenzionale fino a 3 diaframmi in passi da 1/3), dispone di un maggior numero di programmi e impiega un menu più articolato. Infine, è possibile scegliere fra più livelli di qualità dimmagine (4 contro due) e usare due diaframmi in più (lobiettivo arriva a chiudere fino a F8). Con la fotocamera viene fornito il software Hp Image Zone, per gestire, modificare e condividere le foto e i filmati.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore