Generative Mechanical Design

Aziende

Da Ibm e Dassault Systèmes nuove soluzioni rivolte alle aziende che vogliono ridurre il tempo di sviluppo dei prodotti e di accelerarne l’innovazione

Le soluzioni Generative Mechanical Design (Gmd) consentono una riduzione fino al 50% dei tempi di progettazione e fino al 60% dei tempi di assemblaggio. Ibm e Dassault Systèmes hanno messo in commercio una nuova soluzione di Product Lifecycle Management (Plm) rivolta all’industria proprio con l’obiettivo di migliorare la produttività di progetto e per accelerare l’innovazione attraverso il riuso di dati e di conoscenze trasmesse da un progetto all’altro e riadattate al nuovo contesto. Circa il 70-80% dei dati e delle competenze utilizzate in progetti precedenti vengono infatti reimpiegate per nuovi prodotti industriali.

La nuova soluzione è stata testata sul campo è viene implementata attraverso le Collaborative Generative Design (Cgd) un componente chiave dell’Ibm Plm Express Portfolio, che include le applicazioni e le conoscenze di progettazione di Catia V5, Smarteam, per la condivisione e l’accesso sicuro ai dati relativi ai prodotti e di Generative Design Practice (Gdp) per la verifica delle prestazioni.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore