Germania a lezione italiana. Urbani alla tedesca

NetworkProvider e servizi Internet

La Germania impone norme restrittive ai provider, seguendo il modello della legge Urbani italiana.

MONACO, GERMANIA. Con una modifica di compromesso alla nuova legge tedesca sulle telecomunicazioni (Telecommunications Act), la Germania impone norme restrittive ai provider, seguendo il modello della legge Urbani italiana. Infatti, il nuovo accordo prevede che i provider dovranno fornire alle autorità investigative i dati al fine di accedere alle strutture informatiche aziendali. Ciò si avvicina in un certo modo alla disposizione del comma 5 dell’articolo 1 della legge Urbani, secondo cui a seguito di provvedimento dell’autorità giudiziaria, i prestatori di servizi della società dell’informazione comunicano alle autorità di polizia le informazioni in proprio possesso utili all’individuazione dei gestori dei siti e degli autori delle condotte segnalate. La legge tedesca dovrebbe entrare in vigore il prossimo primo luglio. Studiocelentano.it

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore