Gfk, l’elettronica di consumo cala nel primo trimestre

AziendeMarketingMercati e FinanzaWorkspace

Dopo il booom del 2010 nel mercato Tv, trainato dallo switch-off al Digitale terrestre, il mercato dell’elettronica di consumo segna una fisiologica flessione. I dati di Gfk

Il mercatro dell’elettronica di consumo archivia in Italia il primo trimestre del 2011 in flessione: sia in termini di pezzi venduti (-5,1%) che in termini di fatturato generato (-6,1%). Lo riporta Gfk. I dati più preoccupanti si sono però registrati nel mese di marzo: con un crollo del 9,4% a volume e una caduta libera del 11,8% a valore. Tuttavia questi dati non devono impressionare troppo negativamente, in quanto meritano una spiegazione più approfondita.

Anche il comparto Video, che nel corso del 2010 aveva trainato il settore dell’Elettronica di Consumo, per effetto dello “switch-off” (nel passaggio dai televisori analogici alle Tv flat e decoder per il digitale terrestre), ha assistito al taglio del proprio business del -5% rispetto allo stesso periodo del 2010.  Il mercato Tv, rapportato al boom del 2010, ha avviato una contrazione del giro d’affari, che a marzo 2011 ha messo a segno una flessione del -9,6% in valore.

Gfk fotografa il mercato consumer electronics nel primo trimestre
Gfk fotografa il mercato consumer electronics nel primo trimestre
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore