Ginni Rometty è il nuovo Ceo donna di Ibm

AziendeManagementMarketingNomine
Ginny Rometty, Ceo Ibm

Cambio al vertice anche per Ibm. Sam Palmisano, Ceo dal 2002, viene sostituito da Ginni Rometty e viene nominato chairman

Ibm cambia Ceo, e nomina Ginni Rometty, 54 anni, la prima donna al vertice di Big Blue in cento anni di storia di Ibm. Finisce l’era di Sam Palmisano, Ceo dal 2002. Palmisano rimane nel ruolo di chairman. Veterana in Ibm, Rometty ha esperienza trentennale nei comparti vendite, servizi ed acquisizioni.

Un anno fa Palmisano prometteva che Ibm avrebbe aggiunto 20 miliardi di dollari di ricavi, nel quinquennio 2010-2015, ampliando nel cloud computing e nell’analytics. Ibm seguirà la road map che lei stessa ha contribuito a costruire. Conquistò l’attenzione di Palmisano quando aiutò ad integrare PwC Consulting, un’acquisizione da 3,9 miliardi di dollari, una delle più grandi all’epoca. Palmisano, che ha venduto la divisione Pc ai cinesi di Lenovo nel 2005, per focalizzarsi nei servizi a maggiore profittabilità, ha da poco compiuto 60 anni, un’età in cui i Ceo in genere lasciano il timone. Sotto l’egida di Palmisano Ibm ha aumentato le vendite del 20%, senza aumentare troppo i costi.

Palmisano ha speso 25 miliardi di dollari in acquisizioni nel mercato software, per portare Ibm da vendor di computer a colosso del software e dei servizi. Ieri Ibm ha lanciato un buy-back azionario da 7 miliardi di dollari, elevando il programma di riacquisto a 12.2 miliardi di dollari. La nuova Obm è più orientata al business, che basata sulla tecnologia, secondo Forrester Research: ma questo è frutto delle strategie di Rometty.

Ginny Rometty, Ceo Ibm
Ginny Rometty, Ceo Ibm

Anche Hp ha una donna Ceo (per la seconda volta con Meg Whitman, dopo Carly Fiorina) ed ora anche Ibm ha un amministratore delegato donna. Invece Yahoo! ha da poco licenziato l’ex Ceo Carol Bartz.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore