Gioco mortale

AccessoriWorkspace

Un giovane giocatore cinese muore dopo una settimana di gioco continuo.

Aveva 26 anni e pesava 150 chili il ragazzo cinese morto durante il periodo di festeggiamenti per il capodanno orientale. Non avendo null’altro di meglio da fare per trascorrere le feste il giovane Zhang si è chiuso in casa tuffandosi nella sua mania quotidiana, i videogiochi on-line, che per il 13% dei ragazzi cinesi sostituiscono le relazioni interpersonali, provocando una vera e propria dipendenza. Il ragazzo è morto dopo aver giocato ininterrottamente per una settimana e la autorità cinesi si interrogano , ancora una volta, sulle ragioni di un disagio giovanile sempre di più accentuato.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore