Giro di vite anti pirateria negli Usa

CyberwarMarketingSicurezza
Let's Encrypt per connessioni sicure

Si chiama Stop Online Piracy Act (SOPA) la normativa che fa tremare anche le Big IT americane. Ecco di che cosa si tratta la proposta di legge contro cui si scagliano Google, Facebook, Twitter, Zynga e EFF

Mentre la musica online cresce del 1000% (dati Ifpi), anche la lotta contro la pirateria si intensifica con normative  sempre più dure e stringenti. I legislatori statunitensi pensano di varare il SOPA, la normativa Stop Online Piracy Act (SOPA). Un nuovo giro di vite anti pirateria negli Usa che che fa paura anche alle Big IT americane. Vediamo che cos’è il Sopa Bill, mentre sull’Italia pende la controversa Delibera AgCom.

Google, Facebook, Twitter, Zynga ed altre Web companies sono già sul piede di guerra. Nata con lo scopo di contrastare la pirateria online, il Sopa Bill potrebbe bloccare ogni “sito malevoli” (rogue site) semplicemente sospetto di violare il copyright. Basta entrare nella black-list dei siti-canaglia per essere oscurati? “Poiché che la maggior parte dei fornitori di Internet ha sede proprio negli Stati Uniti, la loro lista nera avrebbe effetti dirompenti sulla libertà digitale di tutti” grida Luis Morago di Avaaz.org, autore di una petizione mondiale.

Con il SOPA bill sarebbe sufficiente denunciare per violazione del diritto di autore alcune pagine di un sito, per consentire di bloccare e dunque censurare l’intero dominio. Un video su YouTube, un post su WordPress, su Facebook o Twitter potrebbe provucare oscuramenti per centinaia di milioni di utenti. Oppure potrebbe costringere YouTube, Facebook e Twitter a diventare cyber-sceriffi che vagliano le comunicazioni, magari violando la privacy degli utenti. Insomma, un pasticcio.

Anche EFF si dice preoccupatissima perché il SOPA bill potrebbe conferire al governo l’arbitrio, su basi deboli e senza processo, di “costringere ISP e motori di ricerca a ridirigere o bloccare la possibilità di raggiungere certi URL“. Il SOPA Bill ipoteca le libertà digitali su scala globale? In tanti lo temono.

Privacy e copyright
Il SOPA bill ipoteca le libertà digitali
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore