Giro di vite su blog e siti Internet? C’è chi dice no

Management

Il ministro dell’Interno Roberto Maroni prende in esame la possibilità dell’oscuramento di certi siti Web. Ma alcuni parlamentari sono contrari alla censura online

La politica italiana si divide sull’ipotesi di chiudere siti Internet nell’attuale clima politico. Trecento gruppi su Facebook hanno destato la preoccupazione del ministro dell’Interno Roberto Maroni. In Consiglio dei Ministri di giovedì è possibile che sia all’ordine del giorno il giro di vite su blog e siti Interne t.

Maroni, che nel consiglio dei Ministri di giovedì potrebbe illustrare alcune proposte per porre fine a quello che definisce uno “scempio”, ha detto che è difficile intervenire per bloccare alcuni siti Web (come Facebook, i cui server sono in California).

La cyber-repressione arriverà per decreto sulla già fragile Rete italiana? L’Onorevole Gabriella Carlucci (scrive Vittorio Zambardino su La Repubblica) già considera i social network come “covo” di (potenziali?) delinquenti. E in passato ha già proposto di cancellare l’anonimato in Rete .

La prima vittima sarà la libertà di espressione online ? Lo vedremo giovedì.

Casini dell’Udc afferma che censura Internet sarebbe sbagliatissimo. Anche La Russa dice un secco no alla chiusura dei siti: “Nessuna norma speciale: io intendo colpire l’intento organizzato di chi vuole impedire di parlare durante le manifestazioni sia politiche che sindacali“. Ma è “assolutamente contrario alla chiusura di siti internet.Va certamente aiutata la polizia postale nelle indagini, ma senza arrivare alla chiusura. Ne ho parlato con Maroni, e anche lui è d’accordo”.

Intanto in Italia Google rischia una condanna per via di alcuni cyber-bulli. Il Wild, wild Web della Rete italiana potrebbe diventare una provinciale Rete sottoposta a “censura” (preventiva?), in cui ci si dimentica che la vita su Internet è solo lo specchio di ciò che accade in real-life.

Leggi: Cyber-bullismo nell’era YouTube: Google, colpevole o innocente?

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore