Giustizia per Fineco

Sicurezza

In manette i pirati informatici che hanno attaccato la rete bancaria di
Fineco

Oltre al danno la beffa. Prima avevano attaccato la rete bancaria di Fineco e, poco dopo, avevano raggiunto un accordo per la protezione informatica della banca tramite la società per cui lavoravano (Sun Microsystems). Sono così finiti in manette due pirati informatici della nuova era. I giudici del Tribunale di Milano li hanno condannati rispettivamente a tre e quattro mesi di reclusione con l’accusa di accesso abusivo a sistema web. Uno dei due giovani aveva anche partecipato alla delegazione incaricata di proteggere il sito dei Giochi olimpici di Atene, nel 2004. L’idea di attaccare Fineco sarebbe arrivata subito dopo le Olimpiadi. A far nascere i sospetti e partire le indagini sarebbe stata proprio la vicinanza tra l’attacco informatico e l’accordo commerciale raggiunto con la banca vittima della loro incursione telematica.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore