Gli azionisti di Motorola dicono sì a Google

AcquisizioniAziendeMarketingMobile OsMobility
Motorola Razr

Il 99% degli azionisti di Motorola Mobility ha dato semaforo verde all’acquisizione da 12,5 miliardi di dollari da parte di Google. I numeri del fenomeno Android a quota 200 milioni di attivazioni, di cui 550 mila al giorno

Motorola Mobility, frutto dello spin-off, è letteralmente risorta da quando è passata ad Android. Non stupsce la percentuale “bulgara” che vota a favore di Google: il 99% degli azionisti di Motorola Mobility ha dato l’ok all’acquisizione da 12,5 miliardi di dollari da parte di Google.

Del resto, a parlare, sono i nemeri del successo di Android: Google è passata da 100 milioni di telefoni Android attivati lo scorso maggio ai 200 milioni di oggi. Raddoppiate le attivazioni. Inoltre si attestano a 550.000 i dispositivi attivati ogni giorno.

Google ha promesso che non farà favoritismi perché Android è Open source e aperto a tutti, ma ferve la curiosità per cosa riuscirà a fare la combinazione Google – Motorola: non solo in ambito smartphone, ma soprattutto in quello tablet (con Motorola Xoom 2 e Media edition) e nei set-top-box (con Google Tv). “Siamo contenti e gratificati dal forte supporto ricevuto dai nostri azionistiha illustrato il CEO Sanjay Jha – Siamo entusiasti di lavorare con Google per scoprire il valore profondo che questa acquisizione porterà ai nostri azionisti. Oltre che tutte quelle nuove opportunità assicurate ai nostri dipendenti, clienti e partner“.

Secondo Gartner, Android detiene lo scettro con il 52,5% del mercato, con quasi 60,5 milioni di unità, mentre era al 25,3% solo un anno fa. Symbian, con 19,5 milioni, scende dal 36,3 al 16,9%, mentre iOs perde 1,6% all’attuale 15%.
Rim crolla dal 15% all’11% di market share. Bada di Samsung si ferma al 2,2%, mentre Windows Phone riparte dall’1,5%.

La finalizzazione dell’accordo avverrà a inizio 2012, ma l’ok degli azionisti di Motorola Mobility è un presupposto importante. Motorola è attualmente impegnata nel rilancio del tablet (Motorola Xoom 2 e Media Edition), oltre che nel ritorno del Razr con Droid Razr in versione Android.

Motorola Xoom 2
Motorola Xoom 2
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore