Gli emirati scelgono Ibm

Aziende

Un accordo per contribuire a salvare vite umane, gestire in modo ottimale i flussi di traffico e migliorare la sicurezza stradale

Un’organizzazione specializzata in ricerca e tecnologia degli Emirati Arabi Uniti (Eau) ha annunciato di aver assegnato a Ibm un contratto quadriennale del valore di 125 milioni di dollari che ha come obiettivo la trasformazione del sistema di gestione del traffico del Paese. Cert Telematics, un’organizzazione appartenente al Centre of Excellence for Applied Research and Training di Dubai, si è rivolta infatti a Ibm per ridurre gli incidenti autostradali che avvengono tra gli oltre due milioni di automobilisti degli Eau. In base ai termini dell’accordo, Ibm Engineering & Technology Services svilupperà un’infrastruttura tecnologica con dispositivi telematici che consentiranno agli Eau di raccogliere dati, migliorare la sicurezza stradale, gestire il traffico in maniera ottimale e prevenire gli incidenti. Cert Telematics prevede di installare decine di migliaia di tali dispositivi all’avanguardia su veicoli di ogni tipo. Il nuovo dispositivo riceverà e registrerà i dati relativi al veicolo e integrerà diverse tecnologie embedded come Gsm (Global System for Mobile Communications), Gprs (General Packet Radio Service), Gps (Global Positioning System) e Bluetooth oltre a un codice Rfid opzionale per l’identificazione del guidatore. Il dispositivo sarà equipaggiato anche con l’innovativo software di riconoscimento vocale Ibm Via Voice e alcuni componenti di IBM WebSphere.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore