Gli Isp Usa scommettono sui filtri al P2p

NetworkProvider e servizi Internet

At&t, il principale Internet provider americano, vuole fare il cyber-poliziotto contro la neutralità della Rete

Il maggior Internet provider Usa, At&t, sta t rattando con Mpaa e Riaa per implementare tecniche di identificazione digitale a livello di rete.

I filtri al P2p, denunciati su Comcast e di cui si parla da tempo anche in Italia (negati da alcuni Isp, ma ammessi da altri), diventano l ‘esigenza numero uno.

La tolleranza zero al Peer to peer trasformerà gli Isp in cyber-poliziotti? At&t, il principale Internet provider americano, ci proverà.

Lo ha di fatto ammesso James Cicconi, vice presidente senior del reparto affari legali di AT&T, in una discussione a margine del CES di Las Vegas.

I filtri al P2p potrebbero presto diventare il nuovo must della Rete, anche se gli utenti chiedono più trasparenza e neutralità della Rete .

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore