Gli IT manager devono ridurre i costi

CyberwarSicurezza

La riduzione dei costi nella gestione della rete rimane la priorità per gli IT Manager di tutto il mondo

La ricerca indipendente condotta da ICM Research per conto di Vanco, l’Operatore di Rete Virtuale globale, rivela che un crescente numero di IT manager sceglie l’outsourcing come soluzione per contenere di costi di gestione della ret e, pur rimanendo competitivi ed efficienti. Il controllo dei costi rimane la principale priorità dei responsabili IT a fronte della crescita della gestione in outsourcing delle reti WAN. La ricerca mostra che oltre tre quarti (76%) degli IT manager interpellati considera la convenienza del costo complessivo come un elemento fondamentale ai fini della scelta dell’outsourcing, contro il 48% rilevato nello studio del 2005. Al secondo posto sulla scala delle priorità, gli IT manager dichiarano la c opertura geografica (31% degli intervistati), seguita dalla capacità di servizio (25%) e dall’affidabilità della rete (23%). Di tutti questi fattori, la copertura geografica è stato quello che ha fatto registrare il salto in classifica più marcato (nello studio del 2005 era al quarto posto). Per quanto riguarda le prospettive future, per il prossimo biennio gli IT manager ritengono prioritario la riduzione dei costi (29%), seguita dalla sicurezza (19%) e dall’aumento della bandwidth (12%). La ricerca del 2006 ha sottolineato come un crescente numero di IT manager stia optando per l’outsourcing come strumento in grado di aiutarli nella gestione dei costi di rete pur restando competitivi ed efficienti. Infatti, tre quarti (74%) degli interpellati affidano attualmente le rispettive reti WAN in outsourcing, contro il 71% di un anno fa. La ricerca ha evidenziato, inoltre, i principali motivi che impediscono il funzionamento ottimale delle reti: quasi due terzi (60%) dei responsabili IT di tutto il mondo hanno affermato che l’incapacità di identificare rapidamente i punti di guasto ha un forte impatto negativo sull’efficacia delle reti, un aspetto che nel 2005 era stato sollevato solamente dal 46% degli intervistati. La seconda fonte di preoccupazione per il 56% degli interpellati è data dall’incapacità di ripristinare rapidamente e integralmente il servizio di rete dopo un guasto. Ma l’aspetto che più di tutti è cresciuto d’importanza per gli IT manager è dato dal processo di fatturazione, passato dall’ottavo posto del 2005 alla terza posizione sulla scala delle priorità del 2006 con il 43% delle risposte. “I responsabili IT sono soggetti ad una crescente pressione affinché controllino i costi di rete pur restando competitivi sul mercato e reattivi rispetto ai mutamenti nelle esigenze del business”, ha dichiarato Marco Milan, Country Manager, Vanco Italia. “L’outsourcing è una possibile soluzione, ma i service provider devono essere in grado di erogare servizi rapidi, accurati e flessibili per giustificare la spesa e la fiducia dei loro client i”.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore