Gli italiani al cellulare preferiscono Internet e musica

Workspace

La navigazione internet sul cellulare rappresenta il fenomeno più interessante, che ha interessato fino al 16% i giovani fino a 24 anni. A livello di contenuti, la musica ha il maggior tasso di crescita

Navigazione internet e ascolto/download di musica tramite cellulare sono le applicazioni che hanno caratterizzato il comportamento degli italiani al telefonino durante il 2007. La navigazione Internet ha rappresentato il fenomeno più interessante: utilizzata maggiormente dagli uomini (8%), residenti principalmente al Centro e Nord-Ovest, è arrivata ad interessare fino al 16% dei giovani di età fino ai 24 anni e registrato incrementi in autunno del 35% rispetto al mese di gennaio 2007. L’ascolto e il download di musica con il cellulare è stato il trend con il maggiore tasso di crescita: ha coinvolto tutte le fasce di età, giovani ed adulte, con particolare attenzione per la classe 20/44 anni che ha registrato un aumento nell’ascolto del 9% da gennaio 2007.

Questi alcuni dati emersi dal bilancio annuale 2007 di Mobile Next, l’indagine continuativa relativa al comportamento nell’uso delle applicazioni e funzionalità e del consumo di contenuti e servizi con il telefono cellulare realizzata da Nextplora, istituto di ricerca e analisi di

mercato, che ha condotto più di 30.000 interviste nel corso del 2007 su un campione di utenti attivi di telefonia mobile rappresentativo della

popolazione italiana per genere, età, livello sociale e distribuzione geografica.

Dall’indagine emerge un incremento dell’attività di navigazione Internet con il cellulare nel quarto trimestre, conseguenza di una risposta alle nuove

politiche tariffarie degli operatori. L’estate, in particolare, ha rappresentato una decisa fase di svolta nel comportamento degli utenti che hanno fatto ricorso alla navigazione Internet in situazioni di lontananza o indisponibilità di connessioni classiche.

Nello specifico, la navigazione sui portali degli operatori ha registrato, tra gennaio e dicembre 2007, un raddoppio degli utenti. Diversamente quella sugli altri siti e portali ha mostrato nell’ultimo periodo dell’anno una crescita costante.

Parallelamente alla navigazione Internet, la consultazione dell’e-mail di lavoro è stata caratterizzata da una forte stagionalità, con un ricorso a questo servizio in misura superiore durante le vacanze e i periodi di inattività professionale. Stabile nel resto dell’anno, il ricorso ai servizidi e-mail è fortemente utilizzato da 20/34enni e, in particolare, quasi il 10% dei 20/24enni è solito utilizzare questo servizio regolarmente.

I risultati del 2007 attestano l’elevato grado di complessità dei diversi fenomeni e comportamenti di questo mercato e dimostrano una peculiarità dei diversi servizi, in quanto a stagionalità, attitudine legata all’adozione di tecnologie e reattività alla variazione di politiche tariffarie e di offerta”,commenta Andrea Giovenali, presidente di Nextplora. “Inoltre alcuni servizi avanzati, che venivano offerti quasi esclusivamente da un gestore, sono stati introdotti nel corso del 2007 da più operatori favorendone l’adozione da nuove fasce della popolazione, in particolare quelli tra i 20 e i 24 anni”.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore