Gli mp3 russi non violano il copyright

AccessoriWorkspace

50 centesimi per brano musicale è il prezzo (legale) dei file musicali russi

Dalla Russia con amore, si intitolava un film cult di molti anni fa: ora dalla Russia non arrivano più spystory e intrighi internazionali, bensì musica digitale a prezzi stracciati. 50 centesimi per brano musicale. In un primo tempo AllofMp3.com e Mp3search sono stati additati come violatori di copyright. Adesso arriva il dietrofront: per le autorità moscovite la loro attività è lecita. La Federazione internazionale dei discografici (Ifpi) deve mettersi, al momento, il cuore in pace: nell’attuale quadro normativo russo, i siti Web di musica online russi non violano il copyright e non possono essere chiusi. L’Ifpi può quindi limitarsi a chiedere a Mosca un update delle proprie leggi antipirateri a, aggiornate al mondo online.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore