Gli Oscar per chi viola la privacy

Sicurezza

Assegnati i premi del Grande Fratello italiano.

A Telecom Italia va il premio di chi rispetta meno la privacy dei suoi clienti, almeno secondo quanti sono intervenuti al noto convegno e-Privacy che si è svolto nei giorni scorsi a Firenze e che ogni anno premia, per così dire, società ed enti che si sono distinti per aver violato la privacy dei cittadini. La poco lusinghiera onorificenza, Big Brother Award Italia, è stata conferita al noto provider. Il premio come peggiore ente pubblico è stato invece assegnato al Comune di Milano, che ha installato troppe telecamere anche nelle zone pubbliche e ricreative della città. Anche Google riceve un premio: la sua tecnologia è stata definita la più invasiva presente sul Web.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore