Gli spioni alle prese con la network security

Network

Indirizzi ip mascherati per sviare gli hacker

Ex direttori di CIA e KGB hanno riunito le loro forze per quello che annunciano essere la prossima generazione della Network security. Lo strumento è un sistema dinamico di mascheramento dellip in grado di garantire una inviolabile protezione anti-intrusione e un monitoraggio dei tentativi di intrusione in tempo reale. Può sembrare ambizioso, ma la tecnologia Variable Cyber Co-ordinate della Invicta è stata sviluppata da Victor Sheymov, ex alto dirigente e capo del settore code cracker del KGB e dagli ex direttori della CIA, David Rolph e R. James Woolsey. Il sistema Invicta lavora facendo ruotare continuamente in modo ciclico i componenti del network tramite un cambio dellindirizzo ip a una velocità di oltre un cambio al secondo. Questo effettivamente nasconde gli indirizzi dei server e dei loro client dagli occhi indiscreti, rendendo agli hacker la vita veramente difficile. Linconveniente, dice Paul Rogers, analista per la network security di MIS è che probabilmente sarà necessario avere circa il doppio di indirizzi ip, a causa della rotazione dinamica. Questa tecnologia è comunque interessante, aggiunge anche se probabilmente solo le grandi corporation potranno impiegarla.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore